Cerca e trova immobili

GRIGIONIIncidente mortale sull'Oberalp: la vittima era un campione della disciplina

15.08.20 - 17:06
Il 38enne che ha perso la vita questa mattina era campione svizzero in carica di Ultracycling.
Polizia canton Grigioni
Il luogo dell'incidente sulla strada del passo dell'Oberalp.
Il luogo dell'incidente sulla strada del passo dell'Oberalp.
Incidente mortale sull'Oberalp: la vittima era un campione della disciplina
Il 38enne che ha perso la vita questa mattina era campione svizzero in carica di Ultracycling.
Nell'incidente è rimasto ferito anche un motociclista ticinese di 34 anni.

SEDRUN - Il ciclista che ha perso la vita questa mattina sull'Oberalp durante il Tortour Ultracycling 2020 era il campione svizzero in carica della disciplina e si era già più volte aggiudicato la manifestazione in passato. È la sua stessa squadra a confermare la morte dell'atleta di 38 anni con una breve nota su Facebook. «Il nostro ciclista R.N. è deceduto per le gravissime ferite riportate a causa del tragico incidente durante il Tortour».

Gara annullata - La gara, nel frattempo annullata, era molta sentita dal team della vittima. Gli atleti erano pieni di aspettative. «Non vediamo l'ora di portare a termine questa avventura di squadra affrontando insieme ogni difficoltà», avevano dichiarato i componenti del team poco prima della partenza avvenuta alle 5.00 di questa mattina. Una gioia che però sull'Oberalp si è trasformata in tragedia e dolore.

L'incidente con una moto ticinese - Il 38enne ha perso la vita dopo essersi scontrato con una moto con targhe ticinesi in una curva della strada del passo dell'Oberalp attorno alle 11.00. Il ciclista è deceduto sul colpo, mentre il centauro ticinese di 34 anni è stato soccorso e trasportato d'urgenza all'ospedale di Lucerna da un elicottero della Rega. Le sue condizioni, al momento, non sono note. 

La corsa - Il Tortour Ultracycling 2020, partito questa mattina da Zurigo, è il più grande evento di ultra-ciclismo al mondo. In due giorni i corridori avrebbero dovuto affrontare non-stop - da soli o in squadra - un percorso di mille chilometri attraversando numerosi passi elvetici: dal Klausen, all'Oberalp, passando pure dal Ticino con Lucomagno e San Gottardo e concludendo con Furka e Pillon.

NOTIZIE PIÙ LETTE