SVITTO
21.01.2018 - 19:340

«Non sappiamo quanto tempo dovranno rimanere là dentro»

Il gruppo di otto persone intrappolato nell'Hölloch dovrà attendere che il livello dell'acqua si abbassi per poter tornare alla luce del sole. Un esperto però rassicura: «Non corrono nessun pericolo»

MUOTATHAL - La comitiva che si trova intrappolata all’interno dell’Hölloch (letteralmente “Buco dell’inferno”) - 7 persone più una guida esperta, tutti svizzerotedeschi - sta bene e non corre alcun pericolo. Parola di Franz Auf der Maur membro di Speleo-Secours Svizzera, il gruppo di soccorritori che sta cercando di raggiungerli. Quattro esperti dovrebbero infatti arrivare nella zona del bivacco fra le 20 e le 22 di stasera.

Ma come faranno a raggiungerli? «Ci sono dei percorsi alternativi per raggiungere il bivacco - che è a prova di alluvione - i quali sono però riservati solo a speleologi esperti. Per i turisti questi non sono accessibili», spiega ancora Auf der Maur. Sarà dunque necessario aspettare il ritiro dell'acqua alta prima che il gruppo intrappolato possa lasciare il bivacco e non si può ancora dire quando questo potrà accadere.

La via d'uscita è lunga poco meno di tre chilometri. I soccorritori sono in contatto con il gruppo nel bivacco e con i loro famigliari. Nella grotta la temperatura è di soli sei gradi, ma gli otto sono ben equipaggiati, ha detto ancora Auf der Maur. I soccorritori stanno portando loro batterie per le lampade frontali e cibo.

Bivacco attrezzato - Il punto in cui si trova il gruppo è comunque già dotato di cibo. «Lo stock è sufficiente probabilmente per 8-10 giorni», afferma ancora il soccorritore. Gli fa eco Pesche Draganits, responsabile della società che organizza il tour: «Il bivacco è equipaggiato come una capanna alpina».

Per il soccorritore il gruppo è stato sorpreso dall’acqua alta perché ha piovuto più del previsto: «Si presumeva che avesse iniziato a nevicare, invece ha continuato a piovere, e parecchio». Auf der Maur non punta comunque il dito contro Draganits: «Nonostante le condizioni, probabilmente anche io sarei andato nella grotta.

Nessun pericolo - Secondo Draganits, la guida che si trova con gli intrappolati ha 25 anni di esperienza e i membri del gruppo «sono tutti giovani e in buona forma. Nessuno è in pericolo, bisogna solo attendere che l’acqua scenda»

L'Hölloch è uno dei maggiori sistemi di grotte del mondo. Succede spesso che persone vi rimangano intrappolate, specialmente d'inverno, stagione che meglio si addice alle esplorazioni, a causa del basso livello dell'acqua.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mattiatr 3 anni fa su tio
Per fortuna la guida è esperta.
tip75 3 anni fa su tio
non era difficile immaginare dei rischi in gennaio col tempo che sta facendo
tip75 3 anni fa su tio
però se le cercano
tip75 3 anni fa su tio
siamo in inverno,c’è neve e acqua ovunque, il buonsenso???

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 20:48:58 | 91.208.130.89