Cerca e trova immobili

ZURIGO«Serve lavorare più a lungo per l'AVS e la carenza manodopera»

21.01.24 - 14:05
Ne è convinto Severin Moser, presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori
Imago
Fonte ats
«Serve lavorare più a lungo per l'AVS e la carenza manodopera»
Ne è convinto Severin Moser, presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori

ZURIGO - Altro che pensione anticipata, gli svizzeri devono lavorare più a lungo, non solo per garantire l'AVS, bensì anche per contribuire a far fronte alla penuria di manodopera: lo sostiene Severin Moser, presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori (USI).

«Ci sono certamente persone la cui rendita pensionistica non è sufficiente», argomenta il 61enne in un'intervista pubblicata oggi dal SonntagsBlick. «Ma uno studio dell'Università di Ginevra dimostra che i pensionati poveri non sono un fenomeno di massa. Al contrario: molti sono finanziariamente benestanti. La ricchezza netta mediana dei pensionati è sei volte superiore a quella dei lavoratori».

«Ma è vero, ci sono casi difficili, ed è assolutamente giusto che questi ricevano un sostegno: è però sbagliato introdurre una tredicesima AVS per tutti, di cui la stragrande maggioranza dei pensionati non ha bisogno», afferma il membro del consiglio di amministrazione di Swiss Life facendo riferimento all'iniziativa in votazione il 3 marzo.

A suo avviso la proposta di modifica costituzionale è «irresponsabile» perché non dice nulla riguardo al finanziamento. «Bisognerebbe aumentare i prelievi sui salari, l'IVA o l'imposta federale. Questo colpirebbe la popolazione attiva, soprattutto i giovani, e la classe media. Perderebbero il potere d'acquisto e sarebbero costrette a risparmiare. Le persone con un budget ridotto, come i genitori single, sarebbero particolarmente colpite. Ciò è ingiusto e antisociale».

Il favore che l'iniziativa sembra avere, in base ai sondaggi, «è preoccupante, ma nulla è ancora perduto», prosegue l'economista con laurea a San Gallo. «L'alto gradimento si spiega probabilmente con il fatto che l'iniziativa parla solo di distribuzione di denaro. Dobbiamo quindi far capire che l'AVS è già oggi in cattive acque e che un onere annuo aggiuntivo di circa 4,1 miliardi di franchi nel primo anno e contributi continuamente più alti di 5 miliardi o più negli anni successivi sarebbero inaccettabili. La controparte non è onesta su questo punto. La generazione più anziana, in particolare, deve valutare se vuole far gravare questo onere sui propri figli e nipoti».

Intanto I Giovani Liberali hanno piani completamente diversi: con la loro iniziativa popolare «per una previdenza vecchiaia sicura e sostenibile» intendono portare l'età pensionabile a 66 anni entro il 2032, dopodiché essa dovrebbe continuare ad aumentare automaticamente, a condizione che l'aspettativa di vita continui a crescere. «Stiamo invecchiando sempre di più, ed è per questo che dobbiamo discuterne», afferma a questo proposito l'intervistato. «Quando l'AVS è stata introdotta nel 1948 c'erano sei lavoratori per ogni pensionato: oggi ce ne sono tre. Se vogliamo salvare questo contratto intergenerazionale, abbiamo solo tre opzioni: aumentare i premi, ridurre le prestazioni o aumentare l'età pensionabile. L'iniziativa punta sulla terza leva senza esagerare».

«Io voto a favore e anche l'Unione svizzera degli imprenditori raccomanda il sostegno», insiste il presidente dell'organizzazione in carica dal giugno 2023. «Dobbiamo fare in modo che le persone lavorino più a lungo, non solo per l'AVS, ma anche per la carenza di manodopera. Altri paesi europei hanno introdotto da tempo un'età di pensionamento di 67 anni», conclude il padre di due figlie adulte.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Gor 2 mesi fa su tio
In primis il governo si deve ritenere responsabile della scelta dell'invio di miliardi alla cara ukraina. SECONDO tutti gli stipendi fuori di testa di manager statali e politici, che adeguassero i propri stipendi.Considerando che la popolazione ormai la state mettendo in mutande e la fate lavorare ancora 2 giorni prima di mettere piede nella tomba

TIA84 3 mesi fa su tio
Questo esperto mi sembra un po' confuso.. se vogliono più entrate AVS comincino ad imporre degli adeguamenti agli stipendi (tutti quelli dei dipendenti e non quelli dei CEO) sensibilmente verso l'alto nei CCL e non di qualche decina di fr./mese, magari abbassando di qualche decina di migliaia di Fr./anno appunto quelle dei CEO.. Quando finalmente il dipendente avrà di nuovo un vero potere d'acquisto (e non virtuale come ora), quindi la possibilita anche di un contributo sostanzioso alla AVS, allora torneremo sulla questione.. Dovrebbero ricominciare a pensare come quel visionario che era Andrè Citröen..

Gor 2 mesi fa su tio
Risposta a TIA84
Appunto

Gpm8 3 mesi fa su tio
La priorità è finanziare guerre e congressi, la Svizzera ma anche l'Europa, sottomessi al resto del mondo, fra 50 anni si parla una lingua comune che non sarà nessuna delle nostre e neanche l'inglese

Yoebar 3 mesi fa su tio
Obbligate a lavorare tutti i lazzaroni alla quale date l’assistenza, vedrete che di manodopera ne avrete in esubero. Invece di lasciarli davanti ai vari luoghi pubblici a bere birra e fumare tutta una giornata.

mastermi 3 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
Verissimo !!!

raspadori 3 mesi fa su tio
Risposta a Yoebar
Bravooooooo

Pianeta Terra 3 mesi fa su tio
Il signore qui se ha tanta voglia di lavorare fino a 70 anni lo faccia!! Ma che venga a fare il costruttore stradale, o il muratore , o il carpentiere… non stare in ufficio a fare il CEO … bigul

Celoblu 3 mesi fa su tio
La Svizzera è il paese europeo dove si lavora di più, …. Magari lavorare fino alla morte potrebbe aiutare!!?? Se ci fosse parità salariale per uomini e donne nel privato il problema sarebbe risolto ai 3/4…

Voilà 3 mesi fa su tio
Ad aumentare automaticamente con l'inflazione dovrebbero essere i salari, non l'età di pensionamento con l'aspettativa di vita.

Cula 3 mesi fa su tio
Lavora te adesso co glio ne io ho lavorato 43 anni e non sono ancora in pensione

Voilà 3 mesi fa su tio
Se avessero adattato regolarmente i salari all'inflazione, le entrate sarebbero aumentate di conseguenza. Anche se in Svizzera abbiamo un paniere per il calcolo dell'inflazione poco attendibile, che non tiene conto di alcuni beni e della cassa malati.

Voilà 3 mesi fa su tio
I giovani liberali sono cresciuti storti come i vecchi, e il PLR fa la fine che merita.

Voilà 3 mesi fa su tio
Le persone con un budget ridotto contribuirebbero per una decina di fr. in più all'anno, Moser non è certo preoccupato per loro.

gigipippa 3 mesi fa su tio
Probabilmente bisognerà anche ripensare il modo di fare azienda.

Meck1970 3 mesi fa su tio
adesso basta !!!! Lasciateci anche vivere!!! Questi sono i politici che vengono eletti dal popolo !!!!

Pianeta Terra 3 mesi fa su tio
Risposta a Meck1970
Basterebbe non partecipare più a nessuna votazione in segno di protesta!!! Io voto perché sono corretto e giusto, ma questi maledetti bisognerebbe toglierli via dal pane

Emib5 3 mesi fa su tio
Risposta a Pianeta Terra
Pianeta. Chi non vota o chi vota scheda bianca, di fatto vota per la maggioranza che esce dalle urne e, dunque, dovrebbe accettarne la politica.

Yoebar 3 mesi fa su tio
Che persona inutile all’unanimità….

Voilà 3 mesi fa su tio
L'USI teme che, per la regola della domanda e dell'offerta, la carenza di manodopera faccia lievitare i salari... Intanto sono in aumento i milionari, dal 2017 al 2019 sono aumentati del 63% raggiungendo il 6% della popolazione. Moser cita uno studio dell'università di Ginevra ma ne da un'interpretazione personale, lo studio quantifica i risultati in cifre, "molti" e "Ci sono persone" non significa niente.

beauvalais 3 mesi fa su tio
ma dico ci rifletti un poco prima di parlare per dire niente?

Patric 74 3 mesi fa su tio
Lavorare 45 anni in cantiere… per un pezzo di pane e acqua… Grazie… mi viene il 🤮

tulliusdetritus 3 mesi fa su tio
Dov’è il mantra de “La ricca Svizzera se lo può permettere?” Vale solo quando dobbiamo pagare più tasse? Credibilità zero

TIA84 3 mesi fa su tio
Io proporrei un prelievo a balzelli in base alle entrate: fino a 100'000 l'anno nulla cambia, oltre si alzi il contributo di 0.1% ogni 25'000.. Le persone giuridiche (le società) contribuiscano inoltre non solo in base agli stipendi elargiti, come avviene oggi con il contributo diviso in modo paritario tra dipendente e datore, ma con una vera e propria imposta sulle entrate con una percentuale pari a quella garantita dai lavoratori. È vero che per le aziende questo sarebbe un investimento senza un evidente ritorno, ma se non altro avvalora il nostro buon vecchio principio di solidarietà..

mastermi 3 mesi fa su tio
Risposta a TIA84
scapperebbero subito....come le grosse multinazionali che a zugo hanno solo le sedi...

TIA84 3 mesi fa su tio
Risposta a mastermi
Se la sede l'hanno a Zugo poco cambia, sempre CH è.. in ogni caso vorrei vedere dove andrebbero determinati colossi che del marchio made in swiss hanno basato il loro marketing.. inoltre tieni presente tutte le banche, che se non fossero svizzere nessuno le prenderebbe in considerazione.. altre che sono obbligate ad essere svizzere, come Posta, FFS, [url rimossa] e BNS.. Poi se altre azienducole vogliono andarsene a farsi "rapinare" con tasse sull'utile mostruose fuori dai nostri confini nazionali, no problem.. abbiamo pronto il tappeto rosso per accompagnarli oltre confine 😉

M70 3 mesi fa su tio
laureato? ma si vergogni! soldi a tutti e in ogni dove..lavorare di più? come è possibile farlo quando licenziano i residenti e soprattutto gli svizzeri che sono formati e li sostituiscono con badini che tante volte non sanno neppure parlare in italiano..ma sembra che sono bravissimi e formati poi si vede come siamo caduti in basso con qualità e servizi! imprenditori e politici fate sch×÷÷! bisognerebbe far pagare soldoni a tutte le ditte x ogni badini che fanno lavorare e poi vediamo come cambia la storia .

Luca 68 3 mesi fa su tio
per i finanziamenti, basterebbe pensare di più ai nostri anziani e un po' meno a spedire miliardi all' estero, pensionati poveri ce ne sono tanti, ma è più semplice fingere di non vederli

machescherzi 3 mesi fa su tio
Risposta a Luca 68
Dobbiamo fare in modo che le persone lavorino più a lungo, non solo per l'AVS, ma anche per la carenza di manodopera???? Sono quasi daccordo per la questione AVS, ma che manca manodopera.... iniziate ad assumere ticinesi al posto dei frontalieri, iniziate a pagarli il giusto e non lo stesso stipendio che prenderebbe un frontaliere e vedi che in automatico le casse del AVS si riempiono magicamente.....

Codu 3 mesi fa su tio
Questo signore quanto prende di paga al mese? lavora al freddo o sotto il sole in estate? arriva a casa con fiacche sulle mani e la schiena dolorante? si alza alle 4.30 per andare al lavoro? lavora a turni,quindi anche di notte? lavora nei festivi? Giusto per sapere lui come potrebbe arrivare a lavorare fino ai 67 o piu

TheQueen 3 mesi fa su tio
Risposta a Codu
Ex CEO di Allianz Svizzera, con relativo stipendio oltre il milione all’anno. Ora non saprei ma non credo prenda 3000 al mese 😂

Luigi Bianchi 3 mesi fa su tio
Risposta a Codu
si, è venditore di terzi pilastri. come fa? se lo stato fa il suo dovere lui ci perde

Utenteattento 3 mesi fa su tio
Da ricordare le ondate di pre-pensionamenti negli anni scorsi soprattutto nel terziario... Persone mandate in pensione a 58 anni. In piú l'invecchiamento della popolazione ha dei costi vertiginosi sia sanitari che previdenziali. Da qui non si scappa. Questo è oggettivo. Si arriverà a andare in pensione a 70 anni. A meno che non si aumentino in modo significativo i versamenti dei contributi.

Luca 68 3 mesi fa su tio
Risposta a Utenteattento
se potrei mettere da parte i soldi per i contributi che ho versato, ne avanzano sicuramente parecchio per la pensione che arriverei a prendere, bisogno smettere di dire che non ci sono abbastanza soldi, si dovrebbe pensare di usarli meglio, e prima di mandare miliardi all' estero pensare alla nostra gente. buona giornata

Thinks 3 mesi fa su tio
Risposta a Utenteattento
Utente... Un altro indottrinato dalla politica sulla mancanza di soldi, ma che non si è accorto che in 40anni si sono mangiati oltre il 40% dell'AVS!! Continua a berle tutte, che fra altri 40anni ti avranno mangiato anche il rimanente dei contributi versati.... 😂 😂 😂

Voilà 3 mesi fa su tio
Risposta a Utenteattento
Utenteattento, ancora una volta gli imprenditori hanno approfittato del sistema sociale per i loro interessi, come fu per i prepensionamenti delle ex regie. Acune hanno approfittato anche dell'AI. Ora si chiedono nuovi sacrifici ai lavoratori e le aziende non dimostrano un minimo di responsabilità sociale. Le rendite basse sono dovute anche ai salari bassi, che non hanno permesso ai salariati di pagare sufficienti contributi. Oltre a questo la destra si è impegnata per ridurre il rendimento dei capitali del II pilastro e la riduzione del tasso di conversione. Vedendo gli ingenti investimenti delle moltissime casse pensioni in immobili, direi che tutto il settore immobiliare, partendo dalle imprese di costruzione, ne hanno tratto grossi benefici, non sarebbe scandaloso chiedere a queste imprese maggiori contributi.

Gimmi 3 mesi fa su tio
Un altro con i piedi al caldo,che se ne frega dei nostri anziani!!!

Gio Gio 3 mesi fa su tio
Pala e piccone e meno regali

Joe_malcantone 3 mesi fa su tio
Questa gente vive in un mondo parallelo : ma pensano che tutti lavorino dietro una scrivania con stipendi superiori ai 10000 CHF/mese? C’è gente che fa lavori fisicamente (e mentalmente) usuranti, magari anche sottopagati e questi che vogliono fare ? Aumentare l’età pensionabile …… Manca la manodopera? Ma davvero ????? E come mi spiegate così tanti Svizzeri/ domiciliati in Ticino a cui vengono costantemente sbattute le porte in faccia perché “troppo vecchi e cari ?”….

Luky 3 mesi fa su tio
i miliardi da dare in giro ad altre nazione senza niente in cambio ci sono però

belaolga 3 mesi fa su tio
moser...ta diventarè vec anca ti.....forse

Rosso Blu 3 mesi fa su tio
.... lavoreremo fino alla morte per mantenere tutto quello che ci siamo tirato addosso .....
NOTIZIE PIÙ LETTE