Cerca e trova immobili

UCRAINAIntervista al sindaco di Kiev: «Ringrazio la Svizzera per quello che sta facendo»

01.12.23 - 23:31
Vitaly Klitschko spiega perché la popolarità di Zelenski è in calo. Si dice fatalista ed è un grande amante dei proverbi.
Reuters
Vitaly Klitschko
Vitaly Klitschko
Fonte Ann Guenter
Intervista al sindaco di Kiev: «Ringrazio la Svizzera per quello che sta facendo»
Vitaly Klitschko spiega perché la popolarità di Zelenski è in calo. Si dice fatalista ed è un grande amante dei proverbi.

52 anni. Ex pugile. Sindaco di Kiev. Vitaly Klitschko è il simbolo mediatico più forte della resistenza ucraina. A testa alta sta affrontando la guerra, e ora si prepara ad affrontare anche l'inverno rigido ucraino. «L'inverno scorso è stato il più difficile di sempre. Per la prima volta nella storia di Kiev sono stati cancellati i trasporti pubblici, cosa che ancora oggi mi infastidisce. Il significato di questi attacchi è difficile da capire. È semplicemente terrore e va contro tutte le leggi di guerra». Non si è tirato indietro di fronte alle domande della giornalista di 20 Minuten, e ha colto l'occasione per ringraziare il nostro paese.

La Svizzera sta facendo abbastanza?
«La Svizzera cerca di essere neutrale dal punto di vista militare. È coinvolta nell'aiuto umanitario, fornendoci ambulanze e attrezzature mediche, e lo scorso inverno ci ha fornito dei generatori. La Svizzera ha anche accolto molti rifugiati ucraini. Vorrei ringraziarli molto per tutto questo».

È sorpreso che la popolarità di Zelenski sia in calo rispetto all'esercito?
«No».

Perché?
«Zelenski sta pagando per gli errori commessi. C'erano troppe cose che non corrispondevano alla realtà. Tuttavia, il presidente ha una funzione importante e dobbiamo sostenerlo fino alla fine della guerra. Dopodichè ogni politico pagherà per i suoi fallimenti».

Parliamo della corruzione, che anche molti ucraini denunciano.
«Abbiamo bisogno di leggi europee per combatterla. Quando parliamo di ricostruzione, parliamo anche di riforme giudiziarie, amministrative e politiche. Dobbiamo attuarle rapidamente alla fine della guerra. Ma anche per questo abbiamo bisogno dell'aiuto dell'Europa. Dobbiamo imparare dalle esperienze di successo e dagli errori degli altri. Onestamente, sono invidioso quando guido attraverso la Polonia, la Slovacchia o la Repubblica Ceca. Questi Paesi dell'ex blocco sovietico hanno fatto enormi progressi».

C'è stata un'aggressione alla moglie del capo dei servizi segreti Budanov. Le misure di sicurezza sono state rafforzate?
«Sono fatalista e c'è un bel detto: chi è nato per bruciare non affoga mai. Amo molto i proverbi».

Qual è il suo proverbio preferito?
«Ne ho migliaia. Per quanto riguarda il lavoro dico sempre che "chi vuole trova sempre un modo, e chi non vuole trova sempre una scusa".

L'Occidente trova scuse quando si tratta di forniture di armi?
«Sì e no. I missili Taurus che la Germania non ha voluto fornire sono scuse. Ma quando si tratta di sistemi di difesa, abbiamo ricevuto molto e ne siamo molto grati».

E per quanto riguarda le munizioni?
«Il fronte è lungo più di mille chilometri. L'uso delle munizioni è enorme e non riusciamo a tenere il passo con la produzione. Questo lo capisco. Ma non quando si tratta di missili a lungo raggio: i nostri partner sono troppo cauti».

Verrà a Davos nel 2024?
«Mi piacerebbe molto, perché sono riuscito a stabilire contatti preziosi e a trovare investitori per Kiev. La città ha percepito positivamente i risultati di questo viaggio d'affari. Ma dipende dalla situazione. La gente ha difficoltà a capire se la città è in fiamme e il sindaco è in Svizzera».

COMMENTI
 

RV50 2 mesi fa su tio
Certo che per voi " centauro, Sig der sauer, Keope1963 " filo ucraini solo i vostri commenti sono trasparenti e democratici , e quando qualcuno non la pensa come voi "fanatici" avanti con le offese ,questo é il vostro rispetto della democrazia e il modo di commentare i commenti degli altri ... quì se non erro é il sindaco di Kiev che parla e non ha certo parole di elogio per il suo presidente nell'intervista

Dan1962 2 mesi fa su tio
Sono tutti lì a dare lezioni agli altri ognuno avrà dato la sua contribuzione a modo suo visto che è un paese corrotto da un sistema ma filo russo oligarchico gli ucraini hanno ereditato questo sistema c’è ne sono tanti in Svizzera ricchissimi che sono spavaldi ma non dovevamo lasciarli entrare ne i ricchi ne i poveri quando si è neutrali lo si e fa a 100% sono arrivati i buoni e i cattivi come tutte le guerre ma noi non siamo un porto dove attraccare alle calamità mondiale non siamo un paese esteso come gli usa oppure l’Australia Argentina Brasile siamo saturi non c’è più spazio. Accoglienza ? Chi paga ? Accogliere per cosa anche se ci sono tante brave persone la verità è che le guerre non si devono fare bisognava lasciare annettere alla Russia poi si vedrà senza guerre senza onu nato america

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Ho capito solo una cosa, lasciarsi annettere con la forza da parte dei russi? Ma fatti internare in una comunità per disintossicarti dall'uso di sostanze stupefacenti!

Sig der sauer 2 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Dan1962, il suo commento è… stupefacente! Concordo con centauro, si disintossichi.

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Dan1962
Delirio totale 😂😂

Pianeta Terra 2 mesi fa su tio
Esatto ne stiamo facendo di cose per gli altri!! Tante cose… e vedremo se un giorno qualcuno aiuterà noi…

s1 2 mesi fa su tio
L'esito della guerra in Ucraina é chiaro e ora viene descritto chiaramente anche su mezzi di informazione occidentali (vedi ultima edizione dell'economist che "con sorpresa" constatata la realtà dei fatti) per un incipiente cambio necessario della narrativa. continuare a fornire armi all Ucraina e a sanzionare la Russia ha effetti molto chiari e contrari (o forse in realtà voluti dall egemone...) : affossare l'Europa, ingrassare le multinazionali delle armi, appercorare l Europa agli usa, massacrare ucraini e russi, rafforzare il legame tra Russia e Cina, prolungare l agonia dell'esito certo della guerra Ucraina, apmliare i fronti della (lll) guerra (mondiale) e rendere le condizioni dell'armistizio sempre più sfavorevoli per Ucraina e europa.

Pensopositivo 2 mesi fa su tio
Risposta a s1
Allora mi dica s1, lei cosa avrebbe fatto quando i russi hanno invaso l'Ucraina (paese sovrano , ricordiamocelo !) ??? Avrebbe fatto finta di niente? Che ci importa, che si arrangino tra loro...secondo me il mondo occidentale (Usa, Europa, eccetera...) anche se in una situazione molto scomoda hanno fatto la unica cosa che potevano e dovevano fare. Difendere (indirettamente, aiuti economici e militari piú le sanzioni agli invasori ...) i confini democratici dell'Ucraina per evitare poi ulteriori mire espansionistiche del neo-imperialista Putin. A lei il sig. Putin o Medvedev o altri personaggi del governo russo, le sembrano delle persone equilibrate oppure dei politici un poco frustrati e con un chiaro complesso di inferiorità nei confronti dell'occidente...? Visto che praticamente tutti i paesi dell'ex-orbita sovietica si sono occidentalizzati...e vista la gran perdida di influenza geopolitica da parte dei Russi. Io faccio fatica a capire come si possa difendere l'operato dei Russi o come si possa rimproverare qualcosa agli americani o agli europei o a tutti quegli stati che hanno in qualche modo appoggiato l'Ucraina e condannato l'invasione Russa. (A meno che lei non la considera una invasione...). Buona giornata!

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
👍 bravo! Concordo pienamente. S1 è l’esempio che la guerra ibrida Russa ha colpito in profondità con narrativa e disinformazione. Da loro i nostri canali non passano ma loro si sono infiltrati ovunque!

Ciulindo.47 2 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
semmai le mire espansionistiche erano proprio della Nato. La reazione russa non é stata altro che arginarle.

centauro 2 mesi fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Pensiero positivo, ottima risposta, ha detto cose vere, concordo in pieno.

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
Lei è fuori strada. La nato non ha invaso nazioni ma queste hanno chiesto e ottenuto di aderirvi.

Sig der sauer 2 mesi fa su tio
Risposta a Ciulindo.47
Ciulindo.47, certo che la Russia ha centrato perfettamente il suo obbiettivo di tenere lontano la NATO, quanti km di confine hanno in comune Russia e Finlandia?🤣🤣🤣 E siamo onesti, davvero crede alla favoletta dei russi? È per la stessa ragione che hanno invaso e si sono annessi una parte di Cecenia? Ma per favore…….

Peter Parker 2 mesi fa su tio
«Zelenski sta pagando per gli errori commessi. C'erano troppe cose che non corrispondevano alla realtà’….. Dopodichè ogni politico pagherà per i suoi fallimenti». Ah…ecco. Nessun approfondimento?

s1 2 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Ultimo articolo di S. Hersh segnala che sono in corso negoziati "segreti" per armistizio tra Zaluzhny e Gerasimov. Zelensky se non si adegua é fuori. Termini della negoziazione:conferma territori conquistati e Crimea ai russi, Ucraina nella Nato senza però ulteriore militarizzazione. Sembra un trattato che prepara futuri ulteriori scontri...

Lukystrike 2 mesi fa su tio
Piuttosto diciamo che il mondo intero ha condannato Putin per crimini di guerra, io trovo giustamente ma Non si pronuncia nemmeno su quello che sta facendo Israele in Palestina

Galfetti 2 mesi fa su tio
Ma non tutti gli Svizzeri sono d'accordo, perché vengono buttati i loro soldi e loro fanno fatica a tirare alla fine del mese, 7 nani iniziate a pensare con la testa e non sperperare i nostri soldi!!!

Lukystrike 2 mesi fa su tio
Risposta a Galfetti
Ma per favore, che commento è questo come fai a parlare di soldi vivi nel paese più ricco del mondo, e la c’è una guerra

Pensopositivo 2 mesi fa su tio
Risposta a Galfetti
Se la situazione fosse opposta lei sarebbe ben contento di ricevere aiuto da stati terzi di fronte a una brutale e ingiustificata invasione. Molte persone non sanno vedere oltre il proprio naso... e mentre a poco piú di 1000 km dalla loro casa hanno bisogno di medicinali , ambulanze e lottano davvero per sopravvivere , da noi alcuni si preoccupano perché la loro cassa malati costa 20sfr.in piú al mese e faticano ad arrivare a fine mese...non c'è proprio limite all'egoismo e alla mancanza di empatia. Quando non ti cadono le bombe sopra la testa, con un poco di crativitá trovi sempre il modo di arrangiarti o se no ci pensa lo stato ( si puó chiedere aiuto). Personalmente trovo insopportabili le continue lamentele di persone che hanno la fortuna di vivere in un paese come la Svizzera... Buona giornata!

Dred 2 mesi fa su tio
Risposta a Galfetti
Che poi la Svizzera è uno dei paesi occidentali che ha dato di meno all'Ucraina. Non capisco cosa ci sia da lamentarsi.

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Lukystrike
Esatto!! 🤷‍♂️ Egoismo dilagante e la teoria o legge dello struzzo. Noi piangiamo per i soldi che l’aiuto all’Ucraina costa.. Se Francia e Inghilterra non avessero dichiarato guerra alla Germania che aveva invaso la Polonia, la cartina geografica dell’Europa ora non sarebbe la stessa. Inutile dire cosa sia costato a suo tempo impedire alla Germania di dilagare. Soprattutto in vite umane non solo soldi..

tormar 2 mesi fa su tio
Ringrazia ringrazia, intanto sta impoverendo il suo popolo
NOTIZIE PIÙ LETTE