Cerca e trova immobili

SVIZZERALavoriamo di meno, ma siamo sempre più stressati. Perfino nel tempo libero. Ecco perché

21.11.23 - 21:01
Quasi il 30% della popolazione svizzera afferma di essere "spesso" o "quasi sempre" stressato. Eppure il tempo libero non manca
Depositphotos (AndrewLozovyi)
Fonte 20minuten
Lavoriamo di meno, ma siamo sempre più stressati. Perfino nel tempo libero. Ecco perché
Quasi il 30% della popolazione svizzera afferma di essere "spesso" o "quasi sempre" stressato. Eppure il tempo libero non manca

BERNA - Alzarsi, fare colazione, andare al lavoro. Tornare a casa, cucinare, mangiare e andare a letto. Le persone in Svizzera sono sempre più stressate. Lo afferma uno studio pubblicato di recente dall'Istituto Gottlieb Duttweiler: quasi il 30% della popolazione svizzera in età lavorativa si sente spesso o addirittura quasi sempre stressata. Due terzi degli intervistati afferma che lo stress causato dalla mancanza di tempo è aumentato negli ultimi cinque anni. Eppure, gli svizzeri lavorano sempre meno. 

Se si considera il tempo che si trascorre al lavoro e lo si compara a epoche passate, c'è di che sorprendersi. Stando ai dati dell'Ufficio federale di statistica, il tempo dedicato alle attività lavorative è diminuito del 37% dal 1950 a oggi: se un tempo gli svizzeri lavoravano 2'500 ore all'anno, oggi ne lavorano soltanto 1'500. Ma come mai gli svizzeri si sentono così stressati? 

Le ragioni sono principalmente due: da un lato il lavoro non retribuito è in aumento sia per gli uomini che per le donne. E dall'altro anche le attività ricreative e in particolare la loro organizzazione possono risultare stressanti.

È l'opinione di uno degli autori dello studio, Gianluca Scheinegger: «Abbiamo sempre più tempo libero a disposizione, ma il tempo a disposizione complessivo è sempre lo stesso. Questo comporta l'aumentano delle attività alle quali dobbiamo rinunciare e con esse la sensazione di non stare utilizzando il tempo in maniera produttiva. L'ozio non è visto di buon occhio», afferma il ricercatore. 

Inoltre il tempo libero e quello consacrato al lavoro si fondono sempre più: «Ci si aspetta che le persone rispondano immediatamente ai messaggi Whatsapp anche quando stanno lavorando. E nel tempo libero si risponde spesso alle e-mail di lavoro». Conclude Scheinegger. 

Di questa incapacità a tenere lavoro e tempo libero separati parla anche la psicologa Hildeberg Nibel: «Le attività di svago obbligatorie, come la sessione in palestra o la telefonata alla mamma, sono più simili al lavoro non retribuito», sottolinea in intervista a 20Minuten. «Il vero tempo libero è quello in cui non si hanno obblighi», aggiunge. 

Stando alla ricerca scientifica è importante avere almeno 30 minuti di tempo libero "reale" al giorno: «Questo tempo dovrebbe essere impiegato per riflettere su se stessi e per essere semplicemente presenti. Può sembrare poco, ma è stato dimostrato che ha un grande impatto sul benessere».

Ma cosa succede se viene a mancare? «Prima o poi si rischia l’esaurimento nervoso», avverte Nibel. «Il fatto che sentiamo di doverci costantemente mostrare e ottimizzare, anche nel tempo libero, è un segno della nostra meritocrazia», conclude. 

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Tirasass 4 mesi fa su tio
Si dimentica di dire che la redditività durante l'orario di lavoro è aumentata a dismisura, non ci sono più tempi morti, non c'è mai tempo x fare bene il lavoro, si corre sempre. Lo vedo da me al lavoro, lo vedo ai supermercati, l'ho visto con gli artigiani che sono arrivati a fare dei lavori a casa. Tutti a correre, incalzati dalla tecnologia, ma sono ritmi sempre più incompatibili con il ritmo biologico dell essere umano. Vedo anche giovani senza famiglia che sono sempre stanchi

Luigi Bianchi 4 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
confermo. lavoriamo 1000 ore in meno al anno, ma produciamo come se lavoriamo 10000 ore. per essere produttivi oggi. bisogna fare lo stesso lavoro di una volta in un quarto del tempo, ed invece di essere in 3 persone si è da soli

Fabvan 4 mesi fa su tio
Quando poi ti ricordi che l'umano è l'unico animale sulla terra a lavorare. E non da molti anni nella storia dell'umanità... "8 ore di lavoro, 8 ore di svago, 8 ore di riposo" - Robert Owen, 1816

SchwiizEsse 4 mesi fa su tio
Risposta a Fabvan
8 ore di svago? Ma magari... 🤣 tra pausa pranzo (sul posto di lavoro) e tragitto casa-lavoro lavoro-casa e supplementari al lavoro si dimezza già a 4-5 ore lo svago. 1 ora al mattino per svegliarsi e prepararsi ad andare... al lavoro, non è svago. Siamo a 3-4 ore di svago. Doccia e cena....... rimangono 2 ore di vero svago lontano dal lavoro. Wow 🤣

Luigi Bianchi 4 mesi fa su tio
Risposta a SchwiizEsse
io mi svago alla grande collassato sul divano. poi mia moglie mi controlla i segni vitali.

Dan1962 4 mesi fa su tio
Dobbiamo frenare non si può spingere così il modello economico capitalista deve trovare un altra strada

ArciereAndrea 4 mesi fa su tio
Ma chi lavora 1500 h o al 60% lo fa per scelta o …. Se Articoli di poco valore. Se lavorassi al 60% non potrei mantenermi e lavorando al 100% non ho vita sociale. Bel enigma.

Disà 4 mesi fa su tio
evidentemente pagare anche l' aria che si respira non giova all' umore

fgreto 4 mesi fa su tio
Grazie politica.

fgreto 4 mesi fa su tio
Zurigo: 220 ore per quasi 4000 fr oramai dormo in piedi .. speriamo che prima o poi si decidano a portare la settimana a 36 ore lavorative… come negli uffici statali .. e noi poveretti come i muli .

Tirasass 4 mesi fa su tio
Risposta a fgreto
Scusa ma di che uffici statali parli? Di Zurigo? Perché in Ticino siamo sempre a 42 ore

Luigi Bianchi 4 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
si, ma voi calcolate il tragitto casa lavoro, la pausa pranzo e le vacanze :D

Debby 4 mesi fa su tio
lavoro circa 2000 ore all’anno, per uno stipendio con il quale fatico a mantenermi! ma i miei 30 min al giorno peró riesco ad averli come consigliato in questo studio…. sapete quando? quando faccio la 💩! quindi direi ottimo stile di vita in Svizzera😵‍💫 si siamo decisamente strassati, mi sembra quasi poco la percentuale che indicano…

Rosso Blu 4 mesi fa su tio
Viva la Svizzera che sta portando la popolazione nel burrone per i costi sempre più insostenibile, per i ritmi, per l'andamento sociale, per l'insicurezza sul lavoro e per la pressione a stare al passo. La gente si ammala perché è insoddisfatta.

Lukas82 4 mesi fa su tio
Io oramai nn lavoraro più solo quando dormo... Mal di testa 3 giorni a settimana e bruciore di stomaco giornalmente... Che vita du c..

Trionfx 4 mesi fa su tio
Una società evoluta nel vero senso della parola dovrebbe dedicare non più del proprio 50 % al lavoro..direi che siamo lontani anni luce..
NOTIZIE PIÙ LETTE