Cerca e trova immobili

SVIZZERA«Mancano alloggi, ogni anno ne servirebbero cinquantamila nuovi»

22.01.23 - 12:07
L'insufficiente offerta immobiliare preoccupa Parmelin: «È un freno all'economia e potrebbe innescare tensioni socio-politiche».
keystone-sda.ch (LAURENT GILLIERON)
Fonte ats
«Mancano alloggi, ogni anno ne servirebbero cinquantamila nuovi»
L'insufficiente offerta immobiliare preoccupa Parmelin: «È un freno all'economia e potrebbe innescare tensioni socio-politiche».

BERNA - La carenza di alloggi inquieta il ministro dell'economia Guy Parmelin, che sta studiando misure, a partire da un miglioramento delle condizioni quadro, per combattere il fenomeno. Stando alle stime del consigliere federale, ogni anno ne servirebbero 50'000 nuovi.

Del tema si è occupata oggi la "Sonntagszeitung". Il Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) ha poi confermato a Keystone-ATS quanto riportato nell'articolo del domenicale svizzerotedesco.

Un'offerta immobiliare insufficiente preoccupa Parmelin anche dal punto di vista economico, dato che potrebbe limitare lo sviluppo. «Sono possibili pure tensioni socio-politiche se gli affitti salgono e le persone con redditi modesti non riescono più a trovare un appartamento dove vivere", dice il ministro vodese, citato dal giornale.

Per il consigliere federale bisogna innanzitutto trovare il modo di migliorare le condizioni quadro, dato che nell'ultimo ventennio il tempo di elaborazione delle domande di costruzione è passato da 90 a 150 giorni. Possibili provvedimenti sono allo studio con l'Ufficio federale delle abitazioni (UFAB).

Secondo Parmelin, l'aumento della domanda è da far risalire principalmente all'immigrazione e al fatto che sempre meno persone vivono in una casa condivisa con qualcun altro. Servono quindi 50'000 nuovi alloggi ogni anno. Nel 2021 ne sono stati creati 46'000, ma la tendenza è al ribasso e ci si attende che i numeri del 2022 siano inferiori.

Il titolare del DEFR calcola che l'anno scorso l'immigrazione netta in Svizzera sia stata intorno alle 80'000 unità. Un dato che non include le persone con uno status rifugiato, come le circa 70'000 che hanno cercato rifugio nella Confederazione scappando dal conflitto ucraino.

Si va verso misure per aumentare l'offerta di alloggi e garantire la creazione di un numero sufficiente di abitazioni a prezzi accessibili, riassume quindi Parmelin. Il consigliere federale sottolinea poi come non vadano dimenticate le esigenze della società, in particolare quelle degli anziani.
 
 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Hardy 1 anno fa su tio
Mancano alloggi? Ma se siamo in preda a una speculazione edilizia da selvaggio west, in cui bisogna far girare soldi di chissà quale malavita per tirar su decine di palazzine brutte come la m***a e per giunta disabitate? In Ticino, poi, non ne parliamo: edifici da vomito a ogni angolo e neanche la briga di costruire un ospedale pediatrico. Suvvia, onorevole Parmelin, è un pesce d'aprile?

FritzPopCip 1 anno fa su tio
Non commento i vari professori qua sotto, ma 30 anni fa per la domanda di costruzione bastavano quattro pagine A4. Oggi devi presentare un dossier alto quattro centimetri. Meditate.

Cricchetto 1 anno fa su tio
Nessun problema, apriamo le porte a tutti gli asilanti o altro...

OrsoTI 1 anno fa su tio
Ma chi si frega del ticino. 4 gatti e pieno di appartamenti sfitti. Il Problema è nelle citta grandi svizzere. Abbiamo ancora Palazzi di 3 Piani…..poi piangiamo che mancano terreni. Facciamo pena

Sarà 1 anno fa su tio
In Ticino 7'000 sfitti, da una parte appartamenti nuovi troppo cari e dall'altra appartamenti vecchi troppo cari per le condizioni in cui si trovano.

MAHE93 1 anno fa su tio
Risposta a Sarà
Verooo!!!

Blobloblo 1 anno fa su tio
Questi personaggi qua ormai vivono nel loro mondo dorato, e non hanno neanche una minima percezione di quello che succede veramente nella vita reale! E vorrebbero anche rappresentarci!?!?!?

Mal 1 anno fa su tio
Certo vanno costruite più soluzioni abitative. Ma nella Svizzera interna, non certo in quella periferica. E soprattutto va abbandonata questa follia degli slow trains e di puntare sull'alta velocità. E' demenziale avere cantoni con meno di 10 alloggi liberi e altri vicini alle decine di migliaia di alloggi sfitti. Fate muovere quei treni alla velocità per cui sono stati costruiti e favorite il pendolarismo. Lo spazio c'è va va solo usato in maniera intelligente.

Lux Von Alchemy 1 anno fa su tio
Una quantità di sfitti sino al 2-3% può essere fisiologica. I mercati cambiano, gli immobili invecchiano, gli status famigliari cambiano. Difficile regolare completamente questo mercato. Nella ricerca di una casa o appartamento, i fattori di scelta personali sono molteplici. Di certo i vincoli costruttivi sono eccessivi e le psicopatologie, gli psicodrammi di alcuni funzionari ed amministrazioni non aiutano ma rallentano, bloccano. Non c’è vera collaborazione con chi crea, chi investe, chi costruisce. Ma, anche qui, ci sono differenze tra i palazzinari (passatemi il termine di cui mi scuso se leggermente dispregiativo) e coloro che creano abitazioni più consone ad un buon vivere in location fuori dai bronx urbani. Coraggiosi politici cercasi.

Hellwetic 1 anno fa su tio
Ma vaffan….cuore

gigipippa 1 anno fa su tio
In altre parole serve aumentare l'indebitamento pro capite, così ci tocca lavorare per mantenere lo stato.

Meiroslnaschebiancarlengua 1 anno fa su tio
Se leggo bene c'è scritto "Per il consigliere federale bisogna innanzitutto trovare il modo di migliorare le condizioni quadro, dato che nell'ultimo ventennio il tempo di elaborazione delle domande di costruzione è passato da 90 a 150 giorni". Frase che dice poco e tutto. Cosa sono le condizioni quadro? Se si limitano ai permessi di costruzione andiamo male. Perchè costruire case e altri beni immobiliari significa investimenti in infrastrutture (scuole, strade, ecc.), mobilità, strategia degli impieghi voluti, strategia d'immigrazione. Una domadina per riassumere quanto manca nella riflessione del onsignire federale: dove si vogliono costruire questi alloggi? In città (avendo norme che permettono di avere palazzi più alti), in campagna, in periferia, in regioni ben stabilite (Le Locle non è l'agglomerazione zurighese). È bello farsi intervistare su quotidiani domenicali, ma bisognerebbe evitare di mettere il costume del consigliere federale dellla domenica e essere più concreto. Per tirare il campanello d'allarme su un problema del genere non bisogna essere uno statista, anche un criceto ci sarebbe arrivato. Però le soluzioni sono responsabilità politiche (e i criceti non possono essere eletti).

Pianeta Terra 1 anno fa su tio
Ma venghino dove c’è lo sfitto in Ticino. Che di buchi liberi ce ne sono tanti

Boma 1 anno fa su tio
Risposta a Pianeta Terra
Stavo giusto pensando la stessa cosa. Nel mendrisiotto ci sono molti palazzi semivuoti e ne continuano a costruire di nuovi

MrBlack 1 anno fa su tio
Risposta a Pianeta Terra
In Ticino abbiamo i frontalieri che non lasciano mezzo centesimo qui. In altre zone della Svizzera la gente che viene a lavorare ci viene anche ad abitare. È una situazione completamente diversa, purtroppo per noi.

Meck1970 1 anno fa su tio
Mi pare che si ha già costruito troppo negli ultimi 10 anni.

Geni986 1 anno fa su tio
Valorizzare il costruito esistente, obbligando gli speculatori immobiliari a investire lì, almeno in un rapporto 1:1 con le nuove costruzioni!!

ZioG. 1 anno fa su tio
In svizzera ci sono 78'832 alloggi VUOTI e ogni anno aumentano di circa 700. Pertanto ce ne sono giá troppi e questa FALSA notizia punta solo a distruggere l’ecosistema puntando ad un consumismo estremo nel volere sempre l’ultima novitá e l’alloggio con le ultime tecnologie. Non ci sono piu prati soprattutto in Ticino!!!!!!!

spit 1 anno fa su tio
A me sembra si costruisca in continuazione sprecando prezioso terreno. In molte zone c'é uno "sfitto" molto alto: se non sbaglio Locarno, Lugano per non parlare di interi nuovi quartieri residenziali deserti in Svizzera interna. Non dimentichiamo che il terreno edificabile costa uno sproposito e non è infinito, quindi rischia di costare sempre di più. Difficile costruire a prezzi accessibili.

Granzio 1 anno fa su tio
Ci prendono per i fondelli ?

Adegheiz 1 anno fa su tio
Ma cosa fuma questo?

UtenteTio 1 anno fa su tio
Come mancano alloggi? Ieri c'è chi piangeva per gli sfitti. Piuttosto io piangerei per il furto che certe amministrazioni tutt'altro che oneste fanno, appartamenti con evidenti danni e difetti, ma va sempre tutto bene, sono andato a vedere un appartamento con un collega che vuole cambiare casa, ho aperto un'anta e mi è rimasta in mano "abbiamo già chiamato i falegnami per sistemare tutto" ecco la scusa pronta.

Milite Ignoto 1 anno fa su tio
Risposta a UtenteTio
High standing

tormar 1 anno fa su tio
Risposta a UtenteTio
Mancano alloggi per i rifugiati che paga la confederazione? Si ha ragione. Mancano alloggi per le famiglie svizzere che hanno un reddito da morti di fame? No, per quelle famiglie, devono spostarsi oltre i 1300/1400m, magari c’è qualcosa di economico
NOTIZIE PIÙ LETTE