SVIZZERASenza occhiali alla guida, 150 franchi di multa: «Ma non li ho mai portati»

01.12.22 - 12:33
Un'indicazione errata sulla patente ha condannato un automobilista bernese. «Ora ho perso la fiducia nella giustizia svizzera», afferma.
Deposit (simbolica)
Senza occhiali alla guida, 150 franchi di multa: «Ma non li ho mai portati»
Un'indicazione errata sulla patente ha condannato un automobilista bernese. «Ora ho perso la fiducia nella giustizia svizzera», afferma.

BERNA - «Sono stato condannato innocentemente e probabilmente dovrò sborsare quasi 1’500 franchi». Sono parole amare quelle dell’automobilista bernese H.R.* che, multato per errore, si è ritrovato incastrato in quelle che definisce «le macchinazioni delle autorità».

La storia inizia a luglio 2021. Rieder è in vacanza in Vallese e viene fermato a un posto di blocco. «Gli agenti hanno guardato la mia patente di guida, che ho con me da anni ed è già stata controllata in precedenza», racconta il 64enne al Blick.

Lì nasce il problema: secondo quanto indicato sulla patente, l’uomo dovrebbe indossare gli occhiali al volante. «Apparentemente era indicato il codice numerico corrispondente, anche se non ho mai avuto gli occhiali e la mia vista è buona», chiarisce l'uomo, che lo fa presente alle forze dell'ordine.

La polizia sul momento non gli crede, ma R. non si preoccupa troppo: è pronto a presentare la documentazione per provare la sua innocenza. Dopo aver ricevuto a casa la multa di 150 franchi, invia una lettera in cui chiede un po’ di tempo per mandare i documenti necessari, che stava aspettando dall’Ufficio della circolazione.

La suddetta lettera, è in seguito emerso, non costituiva però un ricorso formale e la sanzione è quindi diventata definitiva. «Sebbene l'oftalmologo abbia certificato la mia buona vista e l'Ufficio della circolazione mi abbia immediatamente inviato una patente di guida corretta, le autorità non hanno ritirato l'ordine di sanzione», spiega R. al quotidiano zurighese.

Ma perché, se vede bene, la patente del 64enne indicava che aveva bisogno degli occhiali al volante? Nel 1978, quando ha ricevuto la sua prima licenza di condurre, il giovane R. risultava presentare un lieve problema di vista, che, forse per un errore nelle misurazioni di allora, attualmente risulta quasi scomparso. Da allora però il codice con lo "01" finale, che indica la necessità di portare gli occhiali alla guida, è stato riportato automaticamente su tutte le nuove versioni della patente dell’uomo. E questo, nonostante dal 2016 i regolamenti siano cambiati e l’uomo non necessiti più, per legge, di alcun aiuto visivo al volante.

A quel punto, si giustifica l’Ufficio della circolazione, l’automobilista avrebbe però dovuto richiedere in modo proattivo la cancellazione del codice.

Per lui però, ora non ci sono più speranze: oltre che della multa dovrà infatti farsi carico anche delle spese processuali, per un totale di quasi 1'500 franchi. «Ho perso la fiducia nella giustizia svizzera», conclude.

*nome noto alla redazione

COMMENTI
 
Raptus 2 mesi fa su tio
benvenuto nel club...
al-pe12 2 mesi fa su tio
Da ex Caramba, tu che ti senti spiritoso , ti garantisco che la nostra prima regola è la TUTELA del cittadino. Nel nostro caso , sarebbe partita la segnalazione alla rispettiva Motorizzazione civile , ed in poco tempo avrebbe ricevuto un nuovo documento. La contravvenzione sarebbe partita in caso di dolo , dopo il controllo incrociato.
Mirschwizer 2 mesi fa su tio
Qui sem in scvizera caramba
Ste56 2 mesi fa su tio
Sono daccordo col povero automobilista bernese. Questi sono gli atteggiamenti che ti fanno perdere ogni residuo di fiducia nelle autorità. Vergogna!!!
Pagno 2 mesi fa su tio
Quando sbagli tu somiglia che hai commesso qualcosa di esagerato. Quando sbagliano loro non hanno nemmeno il coraggio di controllare se effettivamente la storia dell'automobilista può essere confermata, l'importante è incassare.
gianca70 2 mesi fa su tio
Nome noto alla redazione ( vedi *) e semi noto al pubblico, nel testo si legge “Rieder”. 😂😂😂😂
Asietta 2 mesi fa su tio
“nonostante dal 2016 i regolamenti siano cambiati e l’uomo non necessiti più, per legge, di alcun aiuto visivo al volante.” Troppo poco tempo, troppo complicato, notificare alle autorità di cambiare il piccolo errore, sbagliano loro che non si fidano sulla parola! Ma mi pare giusto, in un mondo pieno di persone oneste! Daje!
Hardy 2 mesi fa su tio
Io ho avuto molta più fortuna di costui, grazie a un agente che ha avuto buon senso, altrimenti poteva finire esattamente così. Nel mio caso, il problema era la nazionalità: qualche anno dopo aver conseguito la patente sono diventato cittadino svizzero, ma sulla patente era ancora indicata la mia nazionalità di origine, che quindi non combaciava con la carta d'identità svizzera e relativa attinenza. Durante un controllo, avvenuto peraltro molti anni dopo la mia naturalizzazione, un agente ha notato questa cosa e, risparmiandomi la multa, mi ha consigliato di aggiornare immediatamente la patente.
Sarà 2 mesi fa su tio
Il fatto è che se un funzionario ottuso si impunta e non ammette l'errore ti costringe a ricorrere, tanto lui non deve pagarsi un avvocato ed anche nel caso abbia torto non sborserà un centesimo di tasca propria. E questo riguarda tutti gli uffici pubblici, cantonali e comnali.
medioman 2 mesi fa su tio
Peggio che in Russia
Pensopositivo 2 mesi fa su tio
Non sai proprio di cosa parli... pessimo esempio. In Russia se protesti contro il regime vai in galera o peggio...
Leonardo-P 2 mesi fa su tio
Hai sbagliato tempistiche e articolo per esprimere il tuo pensiero perché propria la storia appena letta, se l’hai letta, ti conferma che non finirà certo in carcere ma comunque le autorità se ne sbattono e sono autoritarie. Modus operandi da buon regime.
Io53ticino 2 mesi fa su tio
per le autorità tu sei sempre in torto anche quando non lo sei.... loro sono sempre al di sopra di ogni errore e naturalmente non possono ammettere!
Suissefarmer 2 mesi fa su tio
da notare che sulla costituzione svizzera c'è scritto: organi statali ecc devono e dico devono agire con il principio della buona fede.... vi pare giusto che il.cittadino lo rispetti, e la maggior parte degli organo federali ecc se ne sbattono? sarà mica che ci vogliono fare estinguere? vogliono la nostra estinzione? pure il vaccino, ci vogliono controllare, e dividere, tutto questo perché? perché non usano il concetto di agire in buona fede. vergognoso!
Viperus 2 mesi fa su tio
Ci stiamo portando ai livello dei "Caramba"....
Duca72 2 mesi fa su tio
Guido con le lenti da sempre giro l’Europa per lavoro , sono soggetto a almeno una decina di controlli all’anno mai avuto problemi nemmeno con i caramba. La polizia all’estero è più tollerante qui da noi sta diventando ossessiva.
gianca70 2 mesi fa su tio
Ti posso garantire che ci sono tanti “Caramba” che sono più bravi e più umani di quanto crediamo. Esperienze alla mano. Saluti
NOTIZIE PIÙ LETTE