Cerca e trova immobili

BERNA«Un sollievo, ma ora via il pass»

02.02.22 - 16:36
L'obbligo del certificato è «dannoso» per molti settori
tipress
Fonte ats
«Un sollievo, ma ora via il pass»
L'obbligo del certificato è «dannoso» per molti settori
Ne sono convinti l'Unione svizzera delle arti e mestieri (Usam), GastroSuisse, la Federazione svizzera dei centri fitness e di salute (FSCFS), EXPO EVENT e SwissDrink

BERNA - C'è soddisfazione negli ambienti economici per l'abolizione domani dell'obbligo di telelavoro e di quarantena, annunciata oggi dal Consiglio federale. Traspare invece rammarico per il mantenimento, ancora almeno per due settimane, del certificato Covid.

L'obbligo di presentare un pass sanitario è «dannoso» per molti settori, scrivono l'Unione svizzera delle arti e mestieri (Usam), GastroSuisse, la Federazione svizzera dei centri fitness e di salute (FSCFS), EXPO EVENT e SwissDrink in un comunicato congiunto. L'approccio «esitante» del Governo rappresenta una grossa e inutile perdita di fatturato e impedisce qualsiasi pianificazione per i settori interessati, scrivono.

In poche parole, quello che viene chiesto è un ritorno alla normalità. «La Svizzera deve imparare a vivere con il virus, senza che i diritti fondamentali garantiti dalla Costituzione siano limitati in modo sproporzionato», aggiungono, proponendo di nuovo un giorno della libertà (Freedom Day) in cui tutte le misure siano revocate.

Viene per contro manifestato apprezzamento per l'estensione degli aiuti per casi di rigore. Molte aziende stanno lottando per sopravvivere e il sostegno finanziario è essenziale, sottolineano.

Su Twitter, economiesuisse si dice sollevata per quanto annunciato oggi e giudica positivamente la prospettiva di una soppressione dell'obbligo di certificato. L'organizzazione si aspetta allentamenti estesi il più possibile il 17 febbraio.

 

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Gippy79 2 anni fa su tio
per me può anche rimanere, ma che sia accessibile anche con tampone. non discriminando totalmente un non vaccinato che non puo piu far nulla.... alla fine abbiamo capito che non è questo che crea problemi dal momento che ci sono casi record con i non vaccinati che non fanno praticamente nulla quindi chiusi in casa

Marta 2 anni fa su tio
?? Via il pass ma obbligo di portare mascherina FFp2 a parte nelle palestre e bar/ristoranti dove si potrebbe fissare un massimo di persone al chiuso.

M70 2 anni fa su tio
la politica deve lasciare la parola ai virologi e non inventarsi regole e poi toglierle e rimetterle..non serve a nulla!

Cry77 2 anni fa su tio
Risposta a M70
esatto

Mattiatr 2 anni fa su tio
Risposta a M70
I virologi hanno il solo compito di studiare il virus, poi ci sono gli epidemiologi che hanno maggior affinità con le epidemie (quindi pandemie), gli economisti che possono supporre le conseguenze di determinate misure, ... Dare tutto in mano a due o tre persone sulla base del curriculum universitario è folle, la salute fisica non è il solo parametro da considerare. Considera che ci sono ripercussioni anche in ambito sociale, psicologico, lavorativo, materiale, ... i cui virologi non hanno spesse volte competenze (nella misura in cui non possono umanamente sapere tutto).

Fkevin 2 anni fa su tio
Non serve a nienteeee sto covidiotpass.. ignorante a chi ancora ci crede. No vax o pro vax siamo tutti nella stessa barca con la stessa carica virale. Era aperto tutto per chi aveva il covidiotpass, ed i contaggi sono saliti alle stelle nonostante la carta da deretano (mascherina). Non serve a niente, siamo sempre stati liberi qua in svizzera e ci siamo sempre ritrovati. Tutte le regole contraddittorie che hanno creato, erano solo per dire: abbiamo fatto qualche cosa. Sveglia gente, perché qui come dico sempre, Ve lo state pigliando per il c...lo. non sono un estremista no vax (x questi tipi di vaccino), ma veramente dopo due anni ancora mi sorprende che leggete e siete ancora tra di noi comuni mortali. Sapete è un virus piccolo, che ancora alcuni di voi crede che sia grande come la sommaruga. Un altra delle cose che mi viene da ridere: bambini delle elementari seduti al banco con la mascherina ed io al ristorante no ahahahhaha....siete dei pecoroni ancora a credere a ste cavolate

seo56 2 anni fa su tio
Assolutamente NO!!!!!

Mattiatr 2 anni fa su tio
Risposta a seo56
Ho la sensazione si stia correndo un po' troppo, diciamo che io avrei tolto prima il certificato e poi le quarantene. Tuttavia ritengo che in una situazione favorevole sia inutile e dannoso mantenere misure superflue.

Don Quijote 2 anni fa su tio
Risposta a seo56
Beh, se sei di salute cagionevole è un tuo problema, puoi smettere di respirare e chiuderti in cantina o tra le pareti di un ricovero.
NOTIZIE PIÙ LETTE