Ti Press
SVIZZERA
26.10.2021 - 12:000
Aggiornamento : 15:43

"Svizzero" per 22 anni a causa di un errore, non sarà naturalizzato

Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di un giovane che a torto e a lungo è stato considerato cittadino elvetico.

Rinnovando il suo passaporto, le autorità l'avevano informato che non risultava registrato nel registro dello stavo civile elettronico. La richiesta di naturalizzazione agevolata è stata però respinta a causa della sua difficile situazione finanziaria.

LOSANNA - Considerato svizzero per 22 anni a causa di un errore, un abitante di Winterthur (ZH) non potrà regolarizzare rapidamente la sua situazione. Il Tribunale federale (TF) ha confermato l'opposizione alla sua naturalizzazione facilitata.

Il ricorrente è nato nel 1993 da madre franco-svizzera e da padre libanese. La mamma aveva ottenuto la nazionalità elvetica attraverso un precedente matrimonio. In questi casi, la nazionalità viene trasmessa solo a condizioni molto restrittive.

Nel 2015 il giovane ha cercato di rinnovare il suo passaporto, ma le autorità l'hanno informato che non risulta registrato nel registro dello stavo civile elettronico. L'interessato ha allora aperto una procedura di naturalizzazione facilitata presso la Segreteria di Stato della migrazione (SEM). La richiesta è stata però respinta a causa della sua difficile situazione finanziaria.

Il suo ricorso è stato prima respinto dal Tribunale amministrativo federale e ora dal TF. Nella sentenza pubblicata oggi, l'Alta corte ha spiegato che il ricorrente ha diritto alla nazionalità francese, come previsto dal Codice civile francese, non però a quella svizzera.

Il TF ricorda che nel vecchio diritto era previsto che uno straniero che per almeno cinque anni è convinto in tutta onestà di essere svizzero, e viene trattato come tale dalle autorità, può pretendere una naturalizzazione facilitata.

Da questo punto di vista, considerando l'errore del Controllo degli abitanti di Winterthur che lo ha a lungo considerato elvetico, l'interessato avrebbe diritto di fare domanda. Tuttavia, non rispetta altri criteri: fra il 2011 e il 2017 ha infatti accumulato 60'000 franchi di attestati di carenza di beni e conta inoltre diversi procedimenti pendenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 mese fa su tio
Ma come . dopo 22 anni che ha beneficiato di tutto quello che beneficiano gli svizzeri, gli viene tolta la nazionalità. Ma quei delinquenti che ne fanno di tutti i colori e ai quali non viene revocata la nazionalità ed espulsi allora hanno maggiori diritti di chi per un problema di formalità vine mandato via? Troppi funzionari non sono al loro posto
Heinz 1 mese fa su tio
È tutto ridicolo, tristemente ridicolo!
Tato50 1 mese fa su tio
Come mai ha potuto entrare in possesso di un passaporto se non ne aveva diritto e lo deve scoprire un Tribunale, al momento del rinnovo. Qualcuno non ha fatto il suo dovere o forse ha copiato la prassi di uno che faceva la stessa cosa a Bellinzona incassando qualche "regalino" per il bel gesto ?
seo56 1 mese fa su tio
Ogni tanto una bella notizia
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 06:53:43 | 91.208.130.86