Tamedia
SVIZZERA
23.09.2021 - 12:400

Gli scenari del traffico merci attraverso le Alpi

Il Governo federale è incaricato di aggiornare le previsioni per i prossimi venti-trenta anni

BERNA - Il Consiglio federale è incaricato di elaborare uno studio per aggiornare gli scenari e le conseguenti previsioni del traffico merci attraverso le Alpi nei prossimi venti-trenta anni, considerando gli sviluppi demografici, le nuove situazioni geopolitiche ed economiche, i nuovi corridoi TEN-T Europei in fase di realizzazione, nonché le nuova via terrestre Cina-Europa. È quanto chiede un postulato di Bruno Storni (PS/TI) accolto oggi dal Consiglio nazionale con 147 voti a 37.

Secondo il parlamentare ticinese, con l'apertura della Galleria di base del Ceneri, rispettivamente del corridoio di quattro metri, a breve saranno messe a disposizioni del traffico merci 260 tracce sull'asse del San Gottardo.

Per ogni traccia riservata a un treno passeggeri altre tre tracce sono riservate per treni merci. Si tratta di un quantitativo che corrisponde a una capacità di trasporto merci circa tre volte quella utilizzata attualmente, ha precisato Storni.

Inoltre, a suo avviso, la crescita dei volumi di merci trasportate su ferrovia (e su strada) sembra aver raggiunto i limiti fisiologici del mercato europeo. L'estensione a est dell'UE ha peraltro generato e spostato traffici da e per l'Italia, nostro principale cliente di trasporto merci che aggirano il nostro Paese, ha aggiunto il socialista.

Secondo Storni, è quindi giunto il momento di rivedere e aggiornare gli scenari di sviluppo, anche nell'ottica di una rivalutazione dell'assegnazione delle tracce.

Anche il Consiglio federale era d'accordo con il postulato. Secondo Simonetta Sommaruga, Alptransit è stata realizzata con il principale obiettivo di trasferire il traffico merci dalla strada alla rotaia e di creare le capacità necessarie a questo scopo su una ferrovia pianeggiante continua. Il mandato politico prevedeva inoltre di garantire a lungo termine sei tracce per il traffico merci in entrambe le direzioni.

Il Governo è quindi disposto ad aggiornare la strategia a lungo termine per il traffico merci transalpino e di riferire in merito nell'ambito del rapporto sul trasferimento del traffico 2023.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 10:05:40 | 91.208.130.85