Keystone
SVIZZERA
29.09.2020 - 17:560

Ricerca europea, Svizzera retrocessa in quarta categoria

In futuro il nostro Paese non potrà ricevere più soldi di quanti ne abbia versati.

Gli ambienti della ricerca elvetica temono che questa retrocessione limiti la partecipazione della Svizzera al prossimo programma europeo.

BERNA - I ministri della ricerca e dell'innovazione dell'Unione europea (Ue) si sono messi oggi d'accordo sul programma di ricerca "Horizon Europe" per il periodo 2021-2027. Tra le conseguenze figurano nuove categorie più severe per l'associazione di Paesi terzi, quali la Svizzera.

Mentre finora la Confederazione era trattata alla stessa stregua degli Stati dell'AELS/SEE come la Norvegia, l'Islanda e il Liechtenstein, la Svizzera è ora inclusa nella quarta e ultima categoria.

Così, in futuro, Paesi quali la Svizzera o il Regno Unito non potranno per esempio ricevere più soldi dal programma di ricerca di quanti ne abbiano versati. Rimangono tuttavia ancora aperte le discussioni quanto alle condizioni di partecipazione della Svizzera a "Horizon Europe".

Gli ambienti della ricerca elvetica temono che questa retrocessione limiti la partecipazione della Svizzera al prossimo programma europeo o la sottopongano a condizioni supplementari.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
MIM 1 mese fa su tio
I paurosi, quelli che dicevano che se passava l'iniziativa la CH sarebbe stata retrocessa nel programma Horizon, ora sono accontentati. Cambierebbero il loro voto ora? E' tardi ormai. Chiedo a queste persone di unirsi per il futuro e combattere tutti insieme l'accordo quadro.
Heinz 1 mese fa su tio
Estrarre 2 righe di una discussione giusto quella per sollevare polveroni è disinformazione.
pontsort 1 mese fa su tio
Hanno capito che tira una brutta aria per l'accordo quadro e cercano di aumentare la pressione. Visto che la storia dell'uguaglianza della borsa non ha funzionato ci provano con la ricerca. Casualmente subito dopo il voto contro la libera circolazione, non sia mai di ricordare agli svizzeri di che pasta é fatta l'europa pena prima della votazione....
Equalizer 1 mese fa su tio
I britannici non sono assolutamente gli ultimi arrivati nella ricerca, quindi visto che l'Europa fa di tutto per penalizzarci ci tocca allearci con quelli giusti e poi sviluppare nuovi prodotti assenti o ricercati in EU e quando verrà il momento dei prezzi sarà il momento buono per ricordagli che il loro modo arrogante di agire ora ha un costo che decidiamo noi.
F/A-18 1 mese fa su tio
@Equalizer Il problema è che i nostri costi di produzione saranno sempre più alti di chi produce in area EU.
SosPettOso 1 mese fa su tio
@F/A-18 @F/A-18: con la ricerca si producono brevetti. Una volta brevettato un prodotto o un processo produttivo, poco importa se la produzione industriale viene fatta in Svizzera o altrove: i diritti sul brevetto si pagano a chi detiene il brevetto...
F/A-18 1 mese fa su tio
@SosPettOso A beh, hai ragione, non ci avevo pensato. Però alla fine si delocalizza tutto e da noi rimangono solo soldi nelle tasche di pochi mentre anche il nostro paese ha bisogno di crescere e senza possibilità di lavoro la vedo male.
F/A-18 1 mese fa su tio
@F/A-18 A tal proposito vedo bene il commento che gira su YouTube di Umberto Galimberti che descrive il presente ed il futuro prossimo della nostra società occidentale, per me ha pienamente ragione ma per i nostri giovani pare fuori posto, la mia personale opinione è che se lo considerano fuori posto andiamo ancora peggio.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-01 03:22:36 | 91.208.130.86