Immobili
Veicoli

SVIZZERASolo una persona su venti naviga gratuitamente sui treni delle FFS

18.02.20 - 06:02
Secondo le cifre delle FFS, il servizio FreeSurf è utilizzato solo dal 5% dei clienti
Keystone
Solo una persona su venti naviga gratuitamente sui treni delle FFS
Secondo le cifre delle FFS, il servizio FreeSurf è utilizzato solo dal 5% dei clienti

BERNA - Solo il 5% dei clienti utilizza il servizio gratuito di navigazione sui treni delle FFS, introdotto recentemente.

Sono questi i risultati di uno studio commissionato dalle FFS: dei 450'000 pendolari che potrebbero beneficiare dell'offerta, solo il 5% lo fa effettivamente (22'500 utenti al giorno). In ogni caso, a partire dalla fine del 2020, il progetto FreeSurf delle FFS verrà esteso: dai 44 treni attualmente dotati del servizio internet gratuito, diventeranno 2500. I pendolari di tutti i treni potranno così navigare gratuitamente su internet.  

Ottavia Masserini, portavoce delle FFS, ha affermato che le ferrovie si aspettano che con il tempo il servizio diverrà più conosciuto, e che il suo utilizzo dovrebbe aumentare costantemente. «È importante poter offrire internet gratis sui treni» ha dichiarato.

Un dato da sottolineare è che nel primo test solo i clienti di Sunrise e Salt hanno potuto usufruire del servizio. Si sta ora discutendo anche dell'eventualità, e della volontà, di Swisscom di partecipare al progetto. Il suo portavoce Armin Schädeli ha dichiarato che «Swisscom ha discusso dei risultati della prova con le FFS», e che dopo aver analizzato il progetto potrebbe presentare un'offerta.

In ogni caso è necessario avere una scheda SIM svizzera per poter navigare gratuitamente, per cui i turisti non possono ancora farlo. Comunque, «è in sviluppo un'offerta FreeSurf anche per i viaggiatori stranieri» ha concluso Ottavia Masserini.

È interessante segnalare che il servizio non si basa sulla tecnologia WLAN. Bensì tramite piccoli trasmettitori Bluetooth sui treni che consentono l'uso gratuito di Internet tramite la rete mobile. Il collegamento viene poi automaticamente perso quando l'utente scende dal treno.

COMMENTI
 
seo56 2 anni fa su tio
Perché da letteralmente schifo!
curzio 2 anni fa su tio
Tutti i WiFi pubblici nel mondo: ricerchi la rete, scegli la rete, ti connetti e navighi. Fine della storia. Per il WiFi pubblico delle FFS devi avere una SIM svizzera attiva, devi installare un'apposita applicazione sul cellulare, collegarti vie bluetooth, smadonnare perchè non si collega. Se hai un tablet senza SIM non puoi collegarti. Anche i turisti che non hanno una SIM svizzera sono tagliati fuori. La complicazione di una cosa semplice, soldi buttati al vento. Complimenti!
Verbania 2 anni fa su tio
Quante bugie... tutto per screditare le FFS. Quando vado in città il wi-fi gratuito funziona giusto... 200 metri attorno al municipio... In clinica funziona... di tanto in tanto... altro che semplice, facile e fine della storia. Il wi-fi pubblico fa pena.
curzio 2 anni fa su tio
Per collegarti al wifi pubblico da te descritto, sei stato obbligato a scaricare ed installare un'apposita app? Ti sei collegato via Bluetooth? Sei stato obbligato ad avere una SIM di Sunrise o Salt?
Homer_Simpson 2 anni fa su tio
Ajeje Brazorf insegna :-D
Pepperos 2 anni fa su tio
Se la trovano Processo in diretta e 20 poliziotti in soccorso
turbo 2 anni fa su tio
io lo uso sempre! le compagnie telefoniche riducono le velocità dopo un determinato quantitativo di GB scaricati...quindi benvenga questo servizio delle FFS!
bimbogimbo 2 anni fa su tio
È proprio per i turisti che servirebbe, piuttosto che per i cittadini Svizzeri. Un cittadino Elvetico che ha già un abbonamento mobile, nella stragrande maggioranza ha anche un pacchetto internet... quindi il servizio FFS serve a ben poco. Fatelo semplicemente libero a tutti e chiuso il discorso... con quello che costano i treni penso sia il minimo.
Maxy70 2 anni fa su tio
In tutti i bar e paninoteche, da Stoccolma a Reggio Calabria, il collegamento WLAN è aperto e gratuito per tutti. Le nostre balde FFS non si smentiscono, più complicato non potrebbe essere: via Bluetooth, solo per clienti Sunrise e Salt (è una lobby??), solo per abbonamenti svizzeri! Qui me l’aspetto la reazione dei media esteri, giustamente per una volta! Soprattutto è un incentivo per il turismo e per l’utilizzo dei mezzi pubblici! I clienti stranieri discriminati! Chi è il cervello dell’operazione? Un infiltrato con il compito di sabotare l’economia Svizzera?
turbo 2 anni fa su tio
ma cosa centrano i bar e le paninoteche? si sta parlando di treni! anche in tanti bar e negozi svizzeri trovi la wifi... e perché si dovrebbero indignare all'estero?perché le ffs fanno degli accordi con delle compagnie telefoniche? Non sono mica una ONG o la croce rossa...che "dovrebbero" sempre fare piaceri a tutti!
curzio 2 anni fa su tio
Sui treni ICE in Germania il WiFi è libero per tutti. Scegli la rete, ti colleghi e navighi.
NOTIZIE PIÙ LETTE