SVIZZERA
09.02.2015 - 07:140
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Sempre più pezzi da mille sotto al materasso

In pochi anni le banconote da mille in circolazione hanno subito un boom. Quasi nessuno le usa per gli acquisti, probabilmente sono le scorte casalinghe degli svizzeri

BERNA - Non è facile sapere quanti soldi si tengono in casa piuttosto che in banca. Non esiste alcuna statistica ufficiale. Andando a contare le banconote di grosso taglio in circolazione, si può però fare una stima. Nel mondo vagano 63 miliardi di franchi svizzeri sotto forma di carta, 38 di questi sono in pezzi da mille, scriveva ieri il domenicale Ostschweiz am Sonntag. Se i pezzi da dieci sono aumentati dal 2004 a oggi del 20%, i pezzi grossi sono invece aumentati del 70%. "L’alto valore della banconota da 1000 suggerisce che siano utilizzati principalmente come riserva di valore e non come mezzo di pagamento", commenta Walter Meier, portavoce della Bns. È inoltre noto come molte delle attività commerciali più piccole non vadano pazze per i pagamenti con banconote di grosso taglio.

La tendenza sarebbe confermata anche dagli assicuratori, che si trovano di fronte a sempre più furti in casa in cui viene portata via una consistente quantità di denaro contante. È infatti noto che per i ladri, questo costituisca la refurtiva preferita in assoluto, evitando qualunque problema di ricettazione. Ed è infatti la polizia stessa a consigliare di tenere oggetti di valore e denaro, se necessario, in un
luogo particolarmente sicuro, come una cassaforte.

Ma cosa spinge gli svizzeri a tenere sempre più contanti in casa? Probabilmente la poca attrattività dei conti bancari. I tassi infatti sono in picchiata, non così le spese: con il risultato di maturare interessi solo per pagare le spese di tenuta.

sondaggio chiuso
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-28 14:57:54 | 91.208.130.85