BASILEABasilea: in mostra collezione Groppi, il ticinese che amò l'Egitto

16.10.08 - 13:34
Basilea: in mostra collezione Groppi, il ticinese che amò l'Egitto

BASILEA - L'Egitto visto, amato e collezionato da un ticinese d'eccezione: il Museo delle Antichità di Basilea propone da oggi al 3 maggio 2009 la mostra "Delizie del Cairo", incentrata sulla collezione del pasticcere e proprietario di caffè Achille Groppi (1890-1949), che fece fortuna nel paese dei faraoni. Durante gli anni 20 e 30 del secolo scorso la "Maison J. Groppi" ebbe una rinomanza ineguagliata in Medio Oriente quale produttore di dolci. L'azienda venne fondata da Giacomo Groppi, che emigrò da Rovio dapprima a Marsiglia (da qui la J. di Jacques) e poi, già alla fine dell'Ottocento, ad Alessandria d'Egitto: dal 1925 aprì anche un celebre caffè al Cairo. Famosi erano in particolare i gelati che si vendevano per le strade delle due grandi città egiziane. I Groppi rifornivano inoltre la casa reale.

La conduzione degli affari passò in seguito al figlio di Giacomo, Achille Groppi, che si rivelò essere un grande appassionato di arte egizia con una collezione sempre più raffinata. Era affascinato inizialmente soprattutto dai mosaici a pasta vitrea con raffigurazioni di animali e personaggi, ma mostrò poi interesse pure verso oggetti in pietra e bronzo anche di dimensioni maggiori.

La collezione era finora nota agli specialisti, ma non al pubblico e mette in luce anche un'interessante storia dell'emigrazione svizzera, ha spiegato ieri in una conferenza stampa il direttore dell'Antikenmuseum, Peter Blome. Un'emigrazione terminata nel 1981, quanto i discendenti di Groppi lasciarono le attività in Egitto. Rimasta è invece in gran parte la collezione: alcuni pezzi vennero venduti nel 1993, ma gli altri 160 sono rimasti di proprietà della famiglia.

Nei locali del museo - aperto da martedì a domenica dalle 10 alle 17, www.antikenmuseumbasel.ch - si possono ammirare gli oggetti in questione ma anche tante fotografie sulla storia della famiglia. L'esposizione ha già fatto tappa, da gennaio ad aprile, ad Hannover.



ATS
NOTIZIE PIÙ LETTE