QATAR 2022Brasile e Croazia favoriti per i quarti

05.12.22 - 06:00
Corea del Sud e Giappone, vittime sacrificali? Sembrerebbe, ma…
keystone-sda.ch / STF (MARTIN DIVISEK)
Brasile e Croazia favoriti per i quarti
Corea del Sud e Giappone, vittime sacrificali? Sembrerebbe, ma…
Quote bassissime per il successo di Brasile e Croazia.
Calcio - Mondiali05.12.2022

LIVE

Brasile
4 - 1
Corea del Sud
Calcio - Mondiali05.12.2022

LIVE

Giappone
1 - 1
Croazia
MONDIALI 2022: Risultati e classifiche

DOHA - In una rassegna, quella qatariota, nel quale le sorprese sono piovute copiose, oggi potrebbe essere giorno di noiosa normalità.

In programma ci sono infatti due tra gli ottavi sulla carta (è sempre bene specificarlo) meno equilibrati del tabellone. Si comincia con Giappone-Croazia (ore 16 all’Al Janoub Stadium di Al Wakrah) e si finisce con Brasile-Corea del Sud (ore 20 allo Stadium 974 di Doha).

“Il Giappone ha battuto Germania e Spagna, non parte sfavorito contro una Croazia altalenante”, si potrebbe obiettare. Tutto vero. I nipponici hanno condizione fisica, morale e idee, stanno vivendo un sogno e di certo non hanno intenzione di svegliarsi. Hanno steso due big e quelle due vittorie non le toglierà loro nessuno però… hanno pure goduto dei favori della Dea bendata. Contro i tedeschi si sono imposti in rimonta in un match nel quale con tre tiri totali scagliati verso la porta hanno segnato due reti. Possesso palla? Il 24% contro una selezione che in Qatar ha fatto tutto fuorché strabiliare. Contro gli iberici, un po’ demotivati, un po’ calcolatori, si sono ripetuti. Tre conclusioni verso la porta difesa da Unai Simon, due gol. Il tutto facendo registrare un drammatico 18% alla voce possesso palla. 

Più che dalle loro - comunque grandi - qualità, ci sentiamo quindi di poter affermare che l’incrocio sarà deciso dalla “luna” dei Kockasti. Fin qui Modric e soci non hanno del tutto convinto. Sono in ogni caso pur sempre i vicecampioni in carica, sono pur sempre fortissimi ed espertissimi. Se “decideranno” di vincere per il Giappone sarà dura resistere. 

Ancor più scontato sembra l’esito dell’incrocio tra verdeoro e sudcoreani. Come si può scommettere contro una selezione che può schierare alcuni tra i giocatori più forti dei Mondiali (compreso il rientrante Neymar)? Come si può puntare su una selezione qualificatasi “solo” in extremis superando un Portogallo poco interessato a quel che stava accadendo in campo?

In un mondo, quello pallonaro, nel quale dovrebbero contare qualcosa, i numeri dicono che il Brasile guida il ranking FIFA, mentre la Corea del Sud occupa la 28esima posizione. Dicono che negli ultimi 20 anni le due nazionali si sono incrociate quattro volte e quattro volte hanno festeggiato i sudamericani (13-3 il computo delle reti). Dicono che a giugno, in occasione dell’ultima sfida, Gabriel Jesus e compagni hanno dominato 5-1. Dicono che i bookmakers “pagano” quote irrisorie per il passaggio del turno degli uomini di Tite.

Poi, fortunatamente, si sta parlando di calcio. E quando c’è il pallone di mezzo, si sa, in 90’ (o 120’) ogni certezza può essere facilmente e sorprendentemente sgretolata.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE