Cerca e trova immobili

HCL«Non ci interessa chi è favorito»

15.03.24 - 22:44
Luca Gianinazzi è intervenuto alla vigilia di gara-1 dei quarti che si giocherà domani sul ghiaccio del Friborgo
Ti-press (Pablo Gianinazzi)
«Non ci interessa chi è favorito»
Luca Gianinazzi è intervenuto alla vigilia di gara-1 dei quarti che si giocherà domani sul ghiaccio del Friborgo
«Questi giorni ci hanno fatto bene, non è perché abbiamo vinto con l'Ambrì che il compito che ci attende sarà più facile»
HOCKEY: Risultati e classifiche

LUGANO - Ormai ci siamo, fra poche ore scatteranno i quarti di finale dei playoff, nei quali il Lugano incrocerà i bastoni con il Gottéron. Nessuna paura in casa bianconera, solo tanta voglia di prolungare il più possibile la stagione.

«È il momento più bello dell'anno e non vediamo l'ora di domani - le parole di Luca Gianinazzi - Le provocazioni che ci saranno? Si tratta pur sempre di hockey e il gioco non cambia. Tutti sono coscienti che l'intensità e la posta in palio si alzano, ma adesso è il momento in cui si può vincere qualcosa».

La serie con l'Ambrì cos'ha lasciato? «Soprattutto gara-1, è stata una lezione negativa. Difensivamente non siamo stati all'altezza. Quello che ci teniamo stretto è il carattere del ritorno, dove abbiamo cambiato registro: mi è piaciuta la solidità difensiva, lo spirito di sacrifico e il fatto di aver bloccato tanti tiri. Tornando a gara-1, la partita di Ambrì ci ha fatto capire che nei playoff tutto resta aperto anche se sei sotto per 4-0».

Friborgo favorito? «Sicuramente se guardiamo i punti fatti da loro in regular season e la costanza che hanno avuto sull'arco della stagione, penso che nessuno possa obiettare qualcosa sul fatto che siano i favoriti. Ad ogni modo, quando inizia la prima partita non interessa più a nessuno chi è favorito. Serviranno le migliori prestazioni per avere della chance, questo lo sappiamo. Questi giorni ci hanno fatto bene, non è perché abbiamo vinto con l'Ambrì che il compito che ci attende sarà più semplice».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

nuska 4 mesi fa su tio
primo obiettivo raggiunto ( a fatica ma raggiunto) in più con numerose assenze. Ora partita dopo partita bisogna giocarsela.

cle72 4 mesi fa su tio
Risposta a nuska
Il primo obbiettivo non è stato raggiunto. La dirigenza aveva fissato l'entrata ai play off centrando o primo 6 posti. La presidente e il DS su teleticino avevano dato il 5 posto alla squadra. Siete passati dal buco della serratura. Comunque complimenti al Lugano.

Zeno 4 mesi fa su tio
Certo, perchè finora ne ha combinate abbastanza. FORZA LUGANO

Maverik 4 mesi fa su tio
Risposta a Zeno
Certo … possiamo vedere il TUO patentino da allenatore? Ahhh e non dimentichiamo che ha 31 anni ed è stato buttato nel mucchio a freddo !!!

sergejville 4 mesi fa su tio
Risposta a Zeno
praticamente ne ha combinate solo di belle e positive, per la squadra: è salito in cattedra come 12esimo in classifica. Risultato? decimi, Pre-Off2023? Eliminato il FG! Quarti contro il GS? Fuori 4-2 ma a tratti entusismanti e fuori dopo aver sfiorato il colpaccio. RS 2023-24? Settimi (malgrado non abbia mai avuto meno di 5 feriti) Play in? Settimi (dopo aver superato l'insidia Hcap). Ed ora sotto coi POff. Quindi Zeno, dacci un taglio e non andare a pensare a qualche coach svedese o canadese. Abbiamo tra le mani un gioiello. Per di più luganese!

Zeno 4 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
sergerjville, non parlare del 2023 in quanto NON è stato l'allenatore per tutto l'anno ! Per il resto la classifica dimostra chiaramente quello che ha combinato ! Che sia luganese fa piacere ma NON si deve dimenticare che fin ora ha dimostrato molto poco e di sbaghli clamorosi con gli esperimentini da laboratorio ne ha fatti meramente troppi. Forza Lugano ma tutti i tesserati e sostenitori contribuiscono per vedere dell'Hockey e non per formare un Coach.

Zeno 4 mesi fa su tio
Risposta a Maverik
Maverik, gli hanno dato le scarpe di 10 numeri in più, può recitare semplicewmente il "mea culpa" per pensare di essere.... senza esperienza ecc ecc

Tirasass 4 mesi fa su tio
Cosa volete che dicano gli allenatori ai giornalisti sportivi che fanno sempre le stesse domande perché la materia è sempre la solita? Quella delle speculazioni, dei se dei ma... giornalismo sportivo povero

Mike 4 mesi fa su tio
Il Giana mi sembra Croci-Torti:PARLA TROPPO

uriah heep 4 mesi fa su tio
Risposta a Mike
Grandi tutte e due , sanno cosa devono fare, sono dei buoni motivatori e tatticamente ne capiscono molto!💪💪👍👍

uriah heep 4 mesi fa su tio
Risposta a Mike
Il Cereda anche mi piace come persona ! Però ad Ambri ed è nel DNA della valle, c’è un senso di inferiorità nel più bello che fa perdere le partite che contano ! Non è plausibile perdere nei playoff 7 volte su 7 contro il Lugano . C’è una frustrazione di fondo incredibile . Finora neanche la legge dei numeri ha mitigato! 😩😩mi spiace molto x il Cere, non so se rimarrà ad Ambri secondo me vorrà cambiar aria!

sergejville 4 mesi fa su tio
Risposta a Mike
se i giornalisti non facessero domande gli allenatori parlerebbero meno. A parte ciò, il Giana ha sempre risposto coi fatti. Sia alle avversità (infortuni) che nel raggiungimento degli obiettivi.

sergejville 4 mesi fa su tio
Risposta a uriah heep
sono 8 su 8 ;-)

Bibo 4 mesi fa su tio
Risposta a uriah heep
Ma considerare semplicemente che il lugano è sempre stato più forte dell'Ambrì è così difficile? Basta guardare le rose giocatori, forse solo nel 1999 che l'Ambrì aveva vinto nettamente la regular season le forze erano invertite...

uriah heep 4 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
👍👍💪💪😂😂
NOTIZIE PIÙ LETTE