Cerca e trova immobili

SUPER LEAGUEIl Bologna interessato ad Albian Hajdari

14.05.24 - 21:30
Il mister momò? No, i felsinei puntano il difensore
Freshfocus
Il Bologna interessato ad Albian Hajdari
Il mister momò? No, i felsinei puntano il difensore
Il responsabile dell’area tecnica del club emiliano era a Cornaredo per seguire il 20enne.
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Mattia Croci-Torti è prossimo ad approdare al Bologna? Dopo le meraviglie fatte con il Lugano (e non ancora finite, ci sono Super League e Coppa Svizzera da portare a termine), l’allenatore ticinese accetterà la sfida della Serie A? Questo ha ipotizzato il quotidiano Tuttosport che, immaginando il futuro del club felsineo, ha raccontato di un viaggio di Giovanni Sartori - Responsabile dell’area tecnica - a Cornaredo per osservare da vicino il 42enne momò. 

Secondo nostre informazioni, il 67enne dirigente lodigiano è effettivamente passato dal Ticino, dove ha seguito da vicino il match tra i bianconeri e lo Young Boys dello scorso febbraio. Ha probabilmente osservato con curiosità le mosse di Croci-Torti, ma il vero motivo della sua “gita” era un altro: seguire con attenzione Albian Hajdari, protagonista di una stagione fin qui molto positiva (41 presenze e 3 reti tra le coppe europee, quella nazionale e il campionato). Il 20enne difensore nativo di Binningen, partito dalle giovanili del Basilea e passato dalla Juve Next Gen, ha il profilo perfetto per un club come il Bologna, che ha come filosofia quella di scovare, far crescere e poi rivendere (facendo un profitto) i grandi talenti del calcio europeo. Unendo magari, come fatto negli ultimi due anni, la gestione sana ai risultati. Il difensore andrà in scadenza solo nel giugno 2027; per questo motivo il Lugano potrà affrontare l’eventuale trattativa con estrema tranquillità e grande fiducia.

Tornando al capitolo allenatore, la società rossoblù non dispera di riuscire a confermare Thiago Motta, artefice dei grandi numeri di questi mesi (con l’aritmetica qualificazione alla prossima Champions League). Da Bologna ci hanno inoltre raccontato che, prima di puntare su un mister nuovo, Sartori si dedica a un’ampia fase di studio delle metodologie di lavoro usate. E lo fa presenziando a più allenamenti. Cosa che, ci hanno confermato, per quel che riguarda il Lugano non è accaduta: il dirigente degli emiliani non ha mai partecipato alle sedute tecniche guidate da Croci-Torti e dal suo staff.

Questo non significa che un matrimonio tecnico non si farà; solo che, al momento, un discorso “ticinese” per il futuro della panchina dei felsinei non solo non è stato intavolato ma nemmeno programmato.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Mike 1 sett fa su tio
quante cavolate vedo scrivere.

Diablo 1 sett fa su tio
Risposta a Mike
ti sei mai guardato allo specchio ?

Aka05 1 sett fa su tio
Risposta a Mike
….e noi che dobbiamo leggere le tue?? 🤣

Antonio Bernasconi 1 sett fa su tio
Solo un paio d'anni fa era impensabile che una squadra di serie A italiana potesse essere interessata a un giocatore che milita nel Lugano. Quanto si sta verificando dimostra che la squadra bianconera ha acquisito un certa notorietà anche al di fuori dei nostri confini. Complimenti

nuska 1 sett fa su tio
noooo, speriamo di no (x entrambi)

Swissabroad 1 sett fa su tio
Risposta a nuska
Speriamo di no per il Bologna, fresco di Champions League. Sarebbe una involuzione...

Samer 02 1 sett fa su tio
..per il Crus una piazza come Bo..sarebbe il top...

Swissabroad 1 sett fa su tio
Risposta a Samer 02
In effetti si mangia bene, tra tortellini, tagliatelle e cotolette alla bolognese, oltre alla famosa mortadella, avrebbe di che rallegrarsi...
NOTIZIE PIÙ LETTE