Cerca e trova immobili

FCLIl Lugano riparte con uno scivolone

22.01.24 - 11:00
Brutto ko dei bianconeri, che hanno steccato l’entrata in materia (a livello di fame e mentalità), spianando la strada allo Stade LS
keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
Il Lugano riparte con uno scivolone
Brutto ko dei bianconeri, che hanno steccato l’entrata in materia (a livello di fame e mentalità), spianando la strada allo Stade LS
Settimana prossima c'è il San Gallo di Zeidler, sin qui perfetto tra le mura amiche (9 vittorie su 9). Intanto c'è apprensione per le condizioni di Doumbia e Bottani, toccato duro.
Calcio - Super League21.01.2024

LIVE

Lugano
2 - 3
FC Stade Ls Ouchy
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Natale è passato da un pezzo, ma il Lugano, molle e irriconoscibile nella prima parte di gara, ha fatto una serie di regali allo Stade LS ed è caduto nel “kick off” della seconda parte di stagione. Ad approfittarne sono stati gli uomini di Ricardo Dionisio, che in campionato si trovano all’ultimo posto e non vincevano da 10 partite, ovvero dallo scorso 1 ottobre, quando al timone c’era ancora Braizat (tecnico della promozione, poi esonerato).

È vero, anzi verissimo che ai bianconeri mancavano una serie corposa di pedine importanti - tra cui Saipi, Steffen, Valenzuela, Aliseda e Macek, per citarne alcune - ma lo è pure che la difesa ha ballato alla grande e i vodesi hanno iniziato con maggior brillantezza.

C'è anche questo dietro al 3-2 maturato a Cornaredo, con gli ospiti che hanno avuto la strada spianata e si sono trovati fin troppo facilmente - senza nemmeno creare granché - in vantaggio di tre reti. Sbloccato subito il punteggio con un rigore di Kyeremateng (grande ingenuità di Mai), i vodesi hanno raddoppiato al 17’ con Eberhard, che con un tiro dal limite non ha fatto fare una gran bella figura a Berbic, tra i pali al posto dell’influenzato Saipi. Al 35’ il tris di Gharbi, che ha reso la salita ancor più ripida. Di fatti la scalata si è rivelata proibitiva per il Lugano, nonostante la reazione dopo l’intervallo e l’uomo in più dal 55’, quando lo stesso Gharbi è finito sotto la doccia per un intervento non volutamente cattivo (ma durissimo e pericoloso) sulla caviglia di Bottani. Il numero 10 era entrato a sua volta al posto dell’infortunato Doumbia, che al 30' ha dovuto lasciare il campo (ora le condizioni di entrambi andranno valutate). 

La feroce spinta bianconera ha poi generato due reti di Bislimi - la prima al 61’, la seconda all’82’ - ma l'esito del confronto non è cambiato. E così per l'FCL è stata una falsa (ri)partenza. Niente drammi, ma l'approccio al match, o meglio la mentalità proposta inizialmente sia in fase difensiva che nei duelli, non è stata all'altezza. Settimana prossima a San Gallo, dove la truppa di Zeidler le ha vinte tutte (9 su 9), servirà molto di più fin dal primo minuto.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
CLASSIFICA
PLPuntiWDLGFGAGDFORM
1Young Boys38772387763442WLWWW
2Lugano386520513675116LWWLL
3Servette3864181010594316WDLLW
4Zurigo3860161210534112LWWWW
5S.Gallo38571691360519WDLWL
6Winterthur38491310156071-11LLLLL
Ultimo aggiornamento: 11.06.2024 16:08
COMMENTI
 

angelina 4 mesi fa su tio
vergognoso il primo tempo.

ebi 4 mesi fa su tio
Bottani é sempre ai BOX

Koblet69 4 mesi fa su tio
Ahi ahi ahi

357magum 4 mesi fa su tio
Ci sta perdere ma dall`ultima in classifica fa un po maluccio
NOTIZIE PIÙ LETTE