Cerca e trova immobili

PARIGI«Il PSG ci è cascato, Messi non è coinvolto nel club»

11.03.23 - 08:00
L'ex calciatore Jérôme Rothen non ha usato mezzi termini per parlare delle prestazioni dell'argentino con i parigini
keystone-sda.ch (RONALD WITTEK)
«Il PSG ci è cascato, Messi non è coinvolto nel club»
L'ex calciatore Jérôme Rothen non ha usato mezzi termini per parlare delle prestazioni dell'argentino con i parigini
«Fa male vedere il club in questo stato. È più di una rivoluzione che serve per cambiare le cose sul campo».
CALCIO: Risultati e classifiche

PARIGI - L'eterna incompiuta PSG ha toppato nuovamente in Europa. Malgrado i capitali (quasi) inesauribili e i tanti campioni in squadra, la formazione all'ombra della Tour Eiffel ha fallito per l'ennesima volta l'assalto alla Champions League. È stato il Bayern Monaco di Yann Sommer a sancire l'eliminazione dei francesi, giunta per il secondo anno di fila già allo stadio degli ottavi di finale. 

Centrocampista proprio dei parigini fra il 2004 e il 2009, Jérôme Rothen - oggi 44enne - si è accanito contro Lionel Messi. «Non lo vogliamo, non è coinvolto nel club - le sue parole a RMC Sport - Ha fatto 18 gol e 16 assist quest'anno contro Angers e Clermont, ma nelle partite che contano è sempre scomparso! Abbiamo visto le sue partite ai Mondiali, ho visto i suoi movimenti... È uno scherzo? Ci vuole rispetto per il club della capitale, che ti permette di avere quello stipendio. Solo il PSG poteva darglielo, ma ci è cascato con entrambi i piedi perché pensava che Messi avrebbe fatto vincere la Champions. Un anno fa, contro il Real, si è nascosto e tutti se la sono presa con Donnarumma, ma Messi non ha fatto niente, non gliene frega niente di noi. Fa male vedere il club in questo stato. È più di una rivoluzione che serve per cambiare le cose sul campo».

COMMENTI
 

Righe76 11 mesi fa su tio
E gli hanno dato pure il pallone d’oro!! Che vergogna! Durante i mondiali tutti quei discorsi sul “successore di Maradona”, lontano anni luce!

Geremia 11 mesi fa su tio
Risposta a Righe76
Calma ragazzi, questo Rothen, signor nessuno, forse non tiene d’occhio le valutazioni partita per partita dei giocatori del PSG, io si. Da inizio anno in sole due occasioni Messi non è stato votato miglior giocatore in campo. Mbappé è il miglior realizzatore della squadra ma gli assist li ha fatti quasi sempre Messi. Chi ha visto la partita col Bayern ha visto un Messi poco servito ma che ha corso parecchio e fatto comunque grandi giocate. Anche qui votato migliore del PSG. Posso comunque essere d’accordo che non sia attaccato alla maglia. Il PSG non è il Barça ed è una squadra senz’anima. Mi spiace però che siano usciti, difficile ora per lui vincere il pallone d’oro. Fossero andati in fondo non avrebbe avuto rivali dopo la vittoria in coppa del mondo da trascinatore

Ascpis 11 mesi fa su tio
Troppe primedonne

gp46 11 mesi fa su tio
Ma di cosa si meravigliano? Pensano davvero che al giorno d'oggi esista ancora l'attaccamento alla maglia? Fra le altre cose, nella storia del calcio francese si ricordano squadre come St. Etienne, Bordeaux, Marsiglia, e qualche sporadica apparizione del PSG, potrebbero tranquillamente "calaa dü dit"....Altra illusione di questi dirigenti é pensare che ci sia effettivamente qualcuno in rosa che tenga alla maglia, tutti a Parigi per i faraonici stipendi, infatti il signor Mbappé ha preso a sufficienza e adesso vorrebbe andare a Madrid a vincere qualcosa....

Pic73 11 mesi fa su tio
Risposta a gp46
Mbappe è forse l’unico attaccato alla maglia in quella squadra…se voleva se n’era già andato da un pezzo…certo che circondato da lazzaroni superpagati prima o poi la voglia di andare via verrebbe a chiunque 🤷‍♂️

Sunmi 11 mesi fa su tio
Risposta a gp46
Per il sudare per la maglia chiedere a Thomas Mueller e banda Bayern

Swissabroad 11 mesi fa su tio
Risposta a Pic73
Nessuno oggi è attaccato alla maglia, a meno che non giochi in squadre di secondo piano. In Serie A mi viene alla mente Magnanelli del Sassuolo, un record sensi pensa che ha giocato solo in neroverde dalla D alla A. Di recente anche i casi Pellissier del Chievo, Di Natale von l'Udinese, Conti al Cagliari o Nervo al Bologna. Certo i Italia c'erano anche i Maldini i Totti o i Del Piero ja la paga era tanta ed era più facile restare fedeli.
NOTIZIE PIÙ LETTE