Immobili
Veicoli
Il nerazzurro Ridge si gusta il Ticino: «Vino e cucina sono eccellenti»

BELLINZONAIl nerazzurro Ridge si gusta il Ticino: «Vino e cucina sono eccellenti»

22.09.22 - 09:00
L'ex attore di Beautiful: «Non ero mai stato in questo Cantone, ho particolarmente apprezzato i castelli di Bellinzona».
Foto: tranchino.ch
Il nerazzurro Ridge si gusta il Ticino: «Vino e cucina sono eccellenti»
L'ex attore di Beautiful: «Non ero mai stato in questo Cantone, ho particolarmente apprezzato i castelli di Bellinzona».
Il 70enne si è reso protagonista di un piacevole duetto con il musicista e cantante ticinese Luis Landrini: «Un ragazzo talentuoso, in futuro si toglierà tante altre soddisfazioni»

BELLINZONA - Il ristorante Internazionale di Bellinzona ha ospitato il "Charity Dinner", un evento organizzato dall'Interclub JZ4 "Non mollare mai" di Cadenazzo.

Per l'occasione era presente il celebre attore Ronn Moss, il quale ha impersonato per più di vent'anni Ridge Forrester della soap opera "Beautiful", poiché grande sostenitore dell'Inter. Si tratta di una prima assoluta per lui nel nostro Cantone. «Non sono arrivato da molti giorni in Ticino, ma da quello che ho visto finora lo reputo un luogo meraviglioso», sono state le parole di Moss. «Prima di questa esperienza ero già stato in altre zone della Svizzera, ma mai nella regione in cui si parla italiano. Adoro il clima, le montagne, i laghi e ho particolarmente apprezzato i tre castelli che ci sono a Bellinzona. Oltre a questo trovo che le specialità culinarie ticinesi, così come il vino locale, siano davvero eccellenti».

Nel corso della cena il 70enne ha animato la serata e allietato i numerosi presenti, rendendosi protagonista di un piacevole duetto, seduto al tavolo, con Luis Landrini - cantante e musicista valmaggese - che nella sua carriera è già stato a sua volta finalista ad Area Sanremo e X Factor (guarda il video numero uno in allegato). «Le persone sono convinte che sia soltanto un attore e invece mi sono sempre dilettato anche come musicista e cantante (Country, Pop e Rock, ndr). Ho iniziato la mia carriera in qualità di interprete musicale già negli anni '70 e ho pubblicato diversi album (sei con i Player e due solisti, ndr). Personalmente si tratta di una vera e propria passione. È comunque stata una piacevole serata, mi sono divertito molto e ho conosciuto un buon gruppo di persone con tanta energia, sono stato bene. Luis Landrini? Un ragazzo talentuoso, sono sicuro che in futuro si toglierà tante altre soddisfazioni».

Landrini non è però stato il solo ospite a poter "interpretare" un pezzo con Ronn, c'è infatti stato anche un piacevole e divertente siparietto (che ha richiesto una traduzione in diretta) da parte del Frontaliers Roberto Bussenghi, il quale ha successivamente parlato della Cesira, molto invidiosa del suo incontro con il noto attore Moss (guarda il video numero 2 in allegato).

Moss è reduce dal Festival di Venezia e ha tenuto l'ultima tappa italiana del suo Tour del 2022 ad Arezzo, approfittando dell'occasione per conoscere il Ticino. «Mi auguro di poter tornare a queste latitudini, mi piacerebbe molto. L'idea è proprio quella di realizzare un paio di concerti nel 2023 e speriamo di riuscire a organizzarli. Sarebbe decisamente interessante e creativa un'esibizione in Ticino, una situazione che sarebbe diversa dal solito».

La sua presenza a Bellinzona è stata possibile grazie a Leo Vinelli, presidente dell'Interclub di Cadenazzo. Insieme hanno anche intonato il ritornello della canzone "Ricominciamo" di Adriano Pappalardo. «Leo è un grande, un personaggio davvero simpatico. Ci siamo incontrati per la prima volta a Milano nel mese di luglio al ristorante di proprietà dell'attaccante dell'Inter Lautaro Martinez, dove ho partecipato a una serata benefica. Da allora abbiamo instaurato un buon rapporto».

A Ronn abbiamo anche chiesto com'è nata la sua passione per l'Inter. «Non sono il tipico italiano che ama il calcio alla follia e personalmente non sono mai stato troppo coinvolto negli sport in generale, perché sono cresciuto con un'altra cultura. Sono però un tifoso dell'Inter da molti anni, ho letto tutta la storia del club e trovo che sia una grande società, così come un’organizzazione davvero interessante. Prossimamente mi piacerebbe andare allo stadio a vedere qualche partita. I tifosi in Italia vivono il calcio in maniera completamente diversa rispetto all'approccio che hanno gli appassionati statunitensi per i loro sport nazionali, come il basket o il football americano. In ogni caso anche in Nord America il "soccer" è diventato molto popolare nell'ultimo decennio, ma è d'altronde lo sport più praticato del mondo».

Ricordiamo che insieme al suo produttore Tiziano Cavaliere, "Ridge" - che vive attualmente nei pressi di Monopoli - ha creato una canzone chiamata "Vado a vivere in Puglia". Questo brano è anche la colonna sonora del film che ha recitato insieme a Lino Banfi e Paolo Sassanelli. «In Italia è andato in onda proprio in questo periodo e si chiama "Viaggio a sorpresa", mentre nel resto del mondo è conosciuto come "Surprise trip" e uscirà ben presto anche negli altri Paesi. Si tratta di una commedia romantica, molto carina e sono davvero orgoglioso di questa creazione. Lino Banfi ha inoltre una grandissima esperienza ed è stato fantastico immergermi nel suo mondo pugliese. È uno degli attori più amati e rispettati in Italia. Futuro? L'idea è quella di continuare a recitare e a produrre musica. Prossimamente sono in programma altri concerti che ruotano intorno al film e abbiamo inoltre tre progetti cinematografici. Il primo in ordine di tempo sarà un vero western drammatico intitolato "Rejected", che interpreto e che ha segnato il mio debutto in qualità di regista. Abbiamo già girato un trailer che dura una decina di minuti ed è davvero affascinante».

COMMENTI
 
RobediK71 4 gior fa su tio
Che pezzone
vnm4ever 1 sett fa su tio
Capirai…
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT