Cerca e trova immobili

OMAR WICHTLugano, quanti stranieri abbiamo in assistenza?

04.12.23 - 21:58
Omar Wicht, consigliere comunale Lugano
Foto TiPress
Fonte Omar Wicht
Lugano, quanti stranieri abbiamo in assistenza?
Omar Wicht, consigliere comunale Lugano

Questa sarà la mia prossima interrogazione che sottoporrò al esecutivo cittadino. I tempi in cui stiamo vivendo, non sono dei più facili, molti nuclei familiari devono per forza ricorrere agli aiuti sociali che per fortuna, in ticino sono puntuali.

La mia riflessione però e’ un’altra, ossia capire se e quanti stranieri, permessi C e permessi B, a Lugano beneficiano di tali prestazioni. Capire se e per quanti anni, hanno diritto a questi aiuti, e nel caso di un eventuale rimborso come intenderebbe procedere il comune o eventualmente il cantone.

Un’altra domanda che sorge spontanea e’, se un cittadino straniero può stare in assistenza per 10 15 o 20 anni, e al momento del rinnovo del permesso, cosa succede. Sono tutte domande e riflessioni lecite, in quanto spesso e volentieri cittadini comuni mi fermano e mi raccontano che molti stranieri che sono al beneficio degli aiuti sociali, hanno la casa di proprietà nel proprio paese d’origine, quindi non avrebbero diritto agli aiuti, in quanto detengono una sostanza di valore.

Chiaramente e’ tutto da verificare tramite le ambasciate, tramite scambi di informazioni. Il mio interesse sarà appunto quello di appurare l’evolversi di questo trend e se la misura richiesta di introdurre un ulteriore ispettore sociale sul territorio luganese, non fosse opportuna.

COMMENTI
 

Ranza 2 mesi fa su tio
Come fanno ad avere Mercedes audi ed altre auto del genere e vivere in assistenza???????????? Io conosco una marea di gente che hanno la casetta al mare o vere ville nei Balcani e qui sono in assistenza o addirittura AI vivono giù e vengono solo per consegnare i vari documenti a fine mese .

Panoramix il Druido 2 mesi fa su tio
Risposta a Ranza
Se sei a conoscenza di casi irregolari sporgi regolare denuncia, commentare su tio non risolve il problema.

Ranza 2 mesi fa su tio
La legge è chiara in troppi oltre ad proprietà all estero e ditte varie nei paesi d'origine in svizzera vivono d assistenza ed ora di battere cassa.

Sierra 2 mesi fa su tio
Posso mostrare documenti inconfutabili.

Sierra 2 mesi fa su tio
Corr.: l’ottusa politica…

Sierra 2 mesi fa su tio
Risposta a Sierra
Discutiamo di casi reali di stranieri che CH hanno danneggiati.

Sierra 2 mesi fa su tio
Corr.: … l’ottusa politica…

Sierra 2 mesi fa su tio
Risposta a Sierra
Corr.: … che ci hanno…

Sierra 2 mesi fa su tio
Le vere domande che l’UDC dovrebbe porsi: “A che punto è l’infiltrazione mafiosa in Ticino?” - “Chi sono questi picciotti e queste picciotte stranieri che ci truffano e ne fanno di cotte e di crude?” - “Chi li appoggia?” - “Siamo in uno Stato di diritto oppure no?” - “Chi sono e che cos’hanno subito i Ticinesi e i residenti, vittime di tali associazioni a delinquere?” - “La Giustizia ticinese funziona oppure no?” - “Chi ha insabbiato i casi di pedofilia nel clero?” - “Perché molti ticinesi vivono in miseria?”, ecc. Come ben si vede, i veri, gravi problemi sono ben altri. Rompo facile accanirsi su categorie in difficoltà per fare proseliti. Il muso duro l’UDC lo faccia laddove i problemi sono gravissimi e necessitano di urgenti interventi, altrimenti non sono credibili. Inutile addossare il malcontento del popolo bue alle solite trite e stantie problematiche. Adesso l’UDC sta soppiantando la Lega, della quale continua l’ottica politica, che serve solo a far perdere tempo. Vergogna!

Sierra 2 mesi fa su tio
Risposta a Sierra
Corr.: … troppo facile… … l’ottica politica… … altrimenti non è credibile.

Sierra 2 mesi fa su tio
Ticino da commissariare. Le vie d’uscita sono tutte bloccate. Che dire? Facciamo un esame serio, senza infierire sui poveri. Personalmente, ho subito diverse truffe e tentativi di truffa da parte di stranieri, ma che hanno e avevano solidi complici nelle Istituzioni ticinesi. Ultimamente, dopo un falso patrocinio di un noto legale luganese, contattavo un settimanale che urla sempre contro chi vuole. Sì, chi vuole, perché tale personaggio è di quell’area politica e, allora, mi è stato impossibile pubblicare i suoi misfatti. Occorre ascoltare queste storie a danno di cittadini svizzeri e residenti, vittime di vere e proprie associazioni a delinquere di stampo mafioso, straniere e del posto, perché infierire su chi ha bisogno di assistenza non ha senso. Dalle mie esperienze, deduco che chi imbroglia e tormenta per rubare è ben visto, specialmente se si nasconde dietro gruppi religiosi. Sì vede che si tratta di picciotti che servono al pericolosissimo regime ticinese.

Roccky 2 mesi fa su tio
Detto da lui che fino a pochi anni fa andava a menarsi come tifoso nelle curve…. Vai a lavorare va che ce abbiamo politici adulti.

gianca70 2 mesi fa su tio
Risposta a Roccky
Cosa c’entra? Ci sei o ci fai?

mastermi 2 mesi fa su tio
Risposta a gianca70
ma perche' NON ci dicono quanti ne abbiamo in AI compresi gli indigeni ?? solita propaganda alla Bossi della prima ora....

Mar963 2 mesi fa su tio
Finalmente qualcuno si chiede come possano stare addirittura senza rinnovo di permesso b o c in assistenza... E ce ne sono...

mastermi 2 mesi fa su tio
Risposta a Mar963
ma ce ne sono tanti indigeni....da anni !!! questo e' scomodo da dire e non porta voti.

Emib5 2 mesi fa su tio
Gufo Il tuo commento è uno dei più esilaranti degli ultimi mesi, complimenti. Secondo te uno a il certificato di svizzero doc solo se si è sgrammaticati e si ignora la sintassi? Davvero divertente! Per chi dovesse leggere questo commento, sappia che ho tralasciato la h in "ha" per far capire che uno può essere svizzero da sempre e anche sapere usare i congiuntivi e dove posizionare la acca.

Swissabroad 2 mesi fa su tio
Al esecutivo 🤣🤣🤣🤣. Qua se c'è uno straniero....

Gufo1 2 mesi fa su tio
I signori qui sotto - invece d'ostentare la dizione corretta (cosa che svela le loro probabili origini italiche) - ci spieghino perché un Paese non possa porsi delle domande accorgendosi che, oltre a dover badare ai propri, debba prendersi carico di persone provenienti dai quattro angoli del mondo le quali, ci sorge il dubbio, al nostro Paese non porterebbero valore aggiunto alcuno. Certo che la questione debba essere posta a livello comunale: sono infatti i servizi sociali del comune che hanno la discrezione di applicare le normative. A lungo andare, funzionari di troppa manica larga possono (eccome) impattare sulle finanze sia comunali che cantonali. Sono infatti queste che poi elargiscono gli aiuti sociali.

Sierra 2 mesi fa su tio
Risposta a Gufo1
Ma non siamo italofoni? Altro problema: l’analfabetismo alla fine del ciclo scolastico.

mastermi 2 mesi fa su tio
Risposta a Gufo1
Gufo, se la "grande" svizzera , e meglio il ticino, si e' ridotta a dipendere da 80 mila frontalieri che ogni giorno LAVORANO, su una massa demografica di circa 300 mila abitanti io 2 domande me le farei no ?? mi sembra che quei pochi "indigeni" validi abbiano lasciato il ticino da tempo.....se poi aggiungi che il governo si e' ridotto a volere abbassare a 150 frs gli acquisti oltre confine fai tu come siamo conciati.....

Panoramix il Druido 2 mesi fa su tio
Risposta a Gufo1
Gufo: la forma è tanto importante quanto la sostanza. Se non sai scrivere un testo corretto vuol dire che non sei nemmeno in grado di comprenderne uno. E io da un eletto mi aspetto un certo livello di competenza un po' più elevato della quinta elementare.

mastermi 2 mesi fa su tio
Risposta a Sierra
be' a parte il dialetto ticines cosa ti aspettavi ? :-)

Emib5 2 mesi fa su tio
Non solo trovo anche io imbarazzante la sintassi del personaggio, ma anche le idee che, vale la pena ricordarlo ai giovani che frequentano Tio, ricordano molto l'Italia o la Germania degli anni 30. Gettare di continuo la colpa su "altri, stranieri" per nascondere le colpe della claase politica al governo e dei suoi elettori, in maggiornaza sono poi gli stessi che si accodano a questi personaggi.

Panoramix il Druido 2 mesi fa su tio
Risposta a Emib5
Anche il modo di porsi, come pure il taglio di capelli, ricorda un noto "politico" italiano degli anni '30.

Panoramix il Druido 2 mesi fa su tio
Wicht, in luogo di perdere tempo prezioso a porre domande di competenza federale (LstrI) ad un Esecutivo comunale, dovrebbe investirlo in un corso di lingua italiana, vista la ben più che zoppicante sintassi. In alternativa assuma un correttore di bozze che possa dare un minimo di senso compiuto ai suoi testi, invero piuttosto imbarazzanti.

Mamy 2 mesi fa su tio
E quanti ticinesi ricevono l’assistenza? Non è che puoi fare la bella vita! Bisogna controllare chi veramente ne ha bisogno e chi sfrutta o stranieri che non hanno rispetto, che pensano che tutto è dovuto.

Rosso Blu 2 mesi fa su tio
Dopo la risposta cosa cambia?!? Nulla, solo bla...bla..bla Sono poverini, siamo un paese solidale ecc... ecc... Io ho chiesto informazioni per andare a vivere in Italia .... (ma anche altri paesi), chiedono le garanzie che mostrano che hai i fondi per mantenerti autonomamente.

Voilà 2 mesi fa su tio
Risposta a Rosso Blu
Guarda Rosso Blu che è così anche da noi. Se non sbaglio gli stranieri hanno diritto a richiedere prestazioni sociali solo dopo 5 anni di residenza in Svizzera.

Marte18 2 mesi fa su tio
Tipico del Ticino. Mantenere gli stranieri e chi veramente ha bisogno no. Io per sbarcare il lunario faccio più di 3 lavori e nessuno mi da aiuti!!! Questo è il FALLITO Ticino!!!!

Mamy 2 mesi fa su tio
Risposta a Marte18
Se non riesce ad arrivare al minimo vitale il Cantone aiuta. Altrimenti ci esponga il suo problema e vediamo cosa dicono i nostri politici.

AnakinLogan 2 mesi fa su tio
Forza vogliamo l’interrogazione!

fulmine_verde 2 mesi fa su tio
Ho conosciuto personalmente vari immigrati che si vantavano di aver costruito casa in Africa con i soldi dell'assistenza...

Voilà 2 mesi fa su tio
Risposta a fulmine_verde
fulmine_verde, se devi campare in Svizzera con l'assistenza a fine mese non ti ramane abbastanza nemmeno per costruire una capanna

Sierra 2 mesi fa su tio
Sempre forti con i deboli e deboli con i forti. In più, se ne guardano bene dall'affrontare, a muso duro, una politica che ci rende sempre più deboli, togliendoci il lavoro e condannandoci a esistenze precarie per via dei bassi redditi e di un'emarginazione di massa, che adorano.
NOTIZIE PIÙ LETTE