Immobili
Veicoli

TAIWAN«I legami tra Pechino e Mosca minacciano la pace internazionale»

16.09.22 - 08:37
Taipei risponde alle stoccate che Vladimir Putin ha indirizzato ieri, da Samarcanda, in direzione dell'isola di Formosa
keystone-sda.ch (Sergei Bobylev)
Fonte ats
«I legami tra Pechino e Mosca minacciano la pace internazionale»
Taipei risponde alle stoccate che Vladimir Putin ha indirizzato ieri, da Samarcanda, in direzione dell'isola di Formosa

TAIPEI - Il ministero degli Esteri di Taiwan in una nota ha condannato i crescenti legami tra Russia e Cina come una minaccia alla pace e alla stabilità globale, dopo che i leader delle due nazioni si sono incontrati ieri a Samarcanda.

«La Russia definisce provocatori coloro che mantengono la pace e lo status quo, il che dimostra il danno causato dall'alleanza dei regimi autoritari cinese e russo alla pace, alla stabilità, alla democrazia e alla libertà internazionali», si legge nella dichiarazione.

Taiwan «condanna severamente la Russia per aver seguito il governo autoritario ed espansionista del Partito Comunista Cinese nel fare dichiarazioni false agli incontri internazionali che minano la sovranità del nostro Paese», ha dichiarato il ministero degli Esteri in una nota. Il Presidente cinese Xi Jinping e il Presidente russo Vladimir Putin hanno dichiarato ieri a Samarcanda che si sosterranno a vicenda e rafforzeranno i legami in una situazione di crisi con l'Occidente, nel loro primo incontro da quando la Russia ha invaso l'Ucraina a febbraio.

Durante l'incontro, Putin ha ribadito il sostegno della Russia alle rivendicazioni di Pechino su Taiwan. Il mese scorso le tensioni nello Stretto di Taiwan hanno raggiunto il livello più alto degli ultimi decenni. La Cina ha inscenato una dimostrazione di forza senza precedenti come ritorsione per la visita a Taipei del presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi. Per una settimana, la Cina ha inviato caccia, missili e navi da guerra nelle acque e nei cieli di Taiwan. Taipei considerava le esercitazioni militari come una prova generale di un'invasione. La pressione su Taiwan è aumentata da quando Xi Jinping è salito al potere a Pechino un decennio fa. Xi vede «l'unificazione» di Taiwan come parte del suo piano per il «grande ringiovanimento» della Cina.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO