Immobili
Veicoli

STATI UNITIHillary Clinton: «Candidarmi per il 2024? È fuori discussione»

20.06.22 - 17:04
L'ex-concorrente democratica alla presidenza ha parlato di Biden (ma anche di Trump) in una recente intervista
Reuters
STATI UNITI
20.06.22 - 17:04
Hillary Clinton: «Candidarmi per il 2024? È fuori discussione»
L'ex-concorrente democratica alla presidenza ha parlato di Biden (ma anche di Trump) in una recente intervista

NEW YORK - Candidarsi per le elezioni del 2024 «è fuori discussione», parola dell'ex-candidata democratica alla presidenza Hillary Clinton. La dichiarazione, ripresa da molti media americani, è estrapolata da un'intervista pubblicata dal Financial Times lo scorso venerdì.

Nell'articolo, Clinton conferma che si aspetta invece che Biden decida di correre per la rielezione: «È assolutamente probabile che voglia farlo, candidarsi contro di lui sarebbe davvero come mettergli i bastoni fra le ruote». Ad aprile, un'indiscrezione pubblicata dal magazine americano The Hill, aveva confermato questa intenzione. 

Non tutti i democratici però sostengono una seconda candidatura dell'attuale presidente, il cui gradimento è in costante calo ed è ritenuto da diversi troppo vecchio (ha 79 anni e rischia di chiudere il secondo mandato a 86). Secondo alcuni Biden non avrebbe molte chance addirittura durante le primarie. 

Chi candidare, allora? I dubbi non mancano, anche considerano che nemmeno la vice Kamala Harris fino a ora ha particolarmente convinto, trovandosi spesso in difficoltà nei dossier e nella gestione del suo entourage governativo.

Una situazione analoga a quella dei Dem c'è anche in casa repubblicana, con praticamente nessuna alternativa a Trump: «Non penso che nessuno possa davvero contrastarlo, al momento. Ha raccolto quanti, 130 milioni di dollari per la sua nuova campagna di rielezione? Nessuno può vantare quei numeri, ai repubblicani toccherà seguire i soldi di Trump», ha spiegato Clinton.

Unico faro alle spalle del magnate, è il governatore della Florida Ron DeSantis che sta facendo - e ha sempre fatto - molto bene nelle raccolte fondi. Particolarmente conservatore, ma di matrice più istituzionale rispetto a Trump, De Santis, scrive Politico, avrebbe già racimolato un"tesoretto" di 24 milioni di dollari. In passato, per la campagna per la sua carica di governatorato, aveva invece raccolto 100 milioni.

 

COMMENTI
 
volabas56 1 sett fa su tio
Di catastrofi naturali e non ne è pieno il mondo. Ci mancherebbe anche questa.
Roger1980 1 sett fa su tio
Per fortuna!
Andy 82 1 sett fa su tio
dovresti candidarti a play boy
Peter Parker 1 sett fa su tio
Spero che Killary Clinton si candidi....cosi i dems dopo l'affondamento nel mid-term fra qualche mese, cominceranno a scavare la fossa per le presidenziali. Della Harris non si sa neanche da dove iniziare...e' come sparare sulla Croce Rossa.... Ce ne sono di candidati tra le fila repubblicana, giovani e competenti (De Santis, Cruz)
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO