Keystone
COREA DEL SUD
18.01.2021 - 07:260

L'erede di Samsung condannato per corruzione

L'impero tecnologico rimane così senza guida

SEUL - Lee Jae-yong, alla guida del gruppo Samsung dalla morte del padre e fondatore avvenuta nell'ottobre scorso, è stato riconosciuto colpevole di corruzione e appropriazione indebita, condannato a due anni e mezzo di prigione ed è stato immediatamente arrestato. Lo scrive l'agenzia sudcoreana Yonhap.

Con l'arresto di Jae-Yong, l'impero tecnologico della Samsung, principale produttore di smartphone e chip di memoria al mondo, resta senza guida.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-18 23:22:39 | 91.208.130.87