keystone-sda.ch / STF (Ted Shaffrey)
STATI UNITI / CANADA
23.05.2020 - 08:360
Aggiornamento : 09:24

Hertz dichiara fallimento in Nordamerica

Il colosso dell'autonoleggio subisce l'effetto coronavirus. Lo scorso aprile aveva già tagliato 10mila posti di lavoro

WASHINGTON - Il colosso mondiale dell'autonoleggio Hertz, in crisi per le conseguenze del coronavirus, ha presentato istanza di fallimento negli Stati Uniti e in Canada. Lo ha annunciato la società in una nota. «L'impatto di COVID-19 sulla domanda di spostamento è stato improvviso e drammatico, causando un brusco calo delle entrate dell'azienda e delle prenotazioni future», ha dichiarato in un comunicato stampa. Nel deposito del 'chapter 11' negli Stati Uniti non sono incluse le attività operative in altre aree, tra cui Europa, Australia e Nuova Zelanda.

Hertz afferma di aver adottato «azioni immediate» per tutelare la salute e la sicurezza dei suoi dipendenti e dei clienti e di avere eliminato «tutte le spese non essenziali». «Tuttavia - precisa la nota -, permangono incertezze sul ritorno del reddito e sulla completa riapertura del mercato, il che ha reso necessaria l'azione di oggi».

Il 21 aprile, Hertz aveva tagliato 10'000 posti di lavoro in Nord America, ovvero il 26,3% della sua forza lavoro globale, nel tentativo di preservare liquidità in vista delle incertezze conseguenti alla pandemia.

Il ricorso al 'Capitolo 11' è un dispositivo che consente a una società che non può più rimborsare il proprio debito di riorganizzarsi al riparo dai creditori. «La riorganizzazione finanziaria fornirà a Hertz un percorso verso una struttura finanziaria più solida che posizionerà meglio la società per il futuro», conclude la nota. Sono esclusi dalla procedure anche i siti in franchising che non appartengono alla società.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Marco D'Alessandro 1 mese fa su fb
Una società che da fallimento perché non ha forze economiche per superare un look down di 2 mesi, è una società già fallita da tempo.
Luca Selmoni 1 mese fa su fb
Personalmente, la peggior società di autonoleggio, per qualità del servizio. Sempre evitata per quanto possibile.
Roberto R L Facchinetti 1 mese fa su fb
Luca Selmoni Esatto! Sempre usato Alamo da quelle parti e un giorno che mi si e' rotta l auto (rotta x colpa mia coppa dell olio sotto 😁) in mezz ora auto sostituita senza nessun problema o scuse di aggiunte costi. Top
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 04:33:32 | 91.208.130.86