Immobili
Veicoli

FRANCIA / REGNO UNITODover, gli ingorghi fanno litigare Parigi e Londra

23.07.22 - 13:26
Scambio di accuse tra i due Paesi: colpa della Brexit o dei controlli delle autorità francesi?
keystone-sda.ch (STUART BROCK)
Fonte ats
Dover, gli ingorghi fanno litigare Parigi e Londra
Scambio di accuse tra i due Paesi: colpa della Brexit o dei controlli delle autorità francesi?

DOVER - Continuano le lunghe code al passaggio di frontiera a Dover in uno dei weekend più trafficati dell'anno che vede un esodo di vacanzieri provenienti dal Regno Unito e diretti sul continente attraverso la Francia bloccati per ore con ingorghi da scene apocalittiche: ed è subito scattato scambio di accuse fra Parigi e Londra, con la prima che attribuisce lo stallo ai controlli passaporti male organizzati e quindi conseguenza della Brexit e la seconda che punta il dito contro la mancanza di personale francese.

Ieri alcuni veicoli provenienti da Inghilterra e Galles sono rimasti in fila per oltre sei ore prima di effettuare i controlli alla frontiera, scrive il Guardian. Oggi, già in mattinata, la situazione non sembra migliorare.

La ministra britannica degli Esteri - e aspirante leader Tory nella corsa alla sostituzione di Boris Johnson alla guida del partito Conservatore e quindi a Downing Street - definisce la situazione «inaccettabile» e chiede alle autorità francesi di intervenire affermando che la situazione era «completamente evitabile».

Da parte sua, il deputato francese di Calais, Pierre-Henri Dumont, ritiene invece che il problema sia destinato a ricorrere. A suo avviso si tratterebbe infatti di una situazione «scaturita dalla Brexit. Bisogna effettuare maggiori controlli rispetto a prima», ha detto, e ha sottolineato che il porto di Dover è «troppo piccolo», con troppi pochi punti di controllo e spazio limitato.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO