Immobili
Veicoli
Deposit (archivio)
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
17 min
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
1 ora
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
REGNO UNITO
9 ore
Per un giurato “disonesto” il processo a Maxwell è da rifare?
Era stato vittima di abusi da bambino e non l'aveva detto, secondo i legali della difesa questo inficia il procedimento
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
La vaccinazione in Austria diventa obbligatoria
La misura entrerà in vigore dal prossimo 4 febbraio. È il primo Paese europeo a introdurla
STATI UNITI
11 ore
Si chiude il capitolo sulla Sindrome dell'Avana
La Cia ammette che il malore che ha toccato centinaia di americani non è stato causato da potenze straniere
GERMANIA
13 ore
Abusi a Monaco: «Scosso e mortificato»
Nei prossimi giorni Benedetto XVI esaminerà «con la necessaria attenzione» il rapporto
FOTO
YEMEN
13 ore
«Vasta operazione» saudita contro gli Huthi
Riad ha annunciato l'offensiva aerea in sostegno degli Emirati Arabi Uniti, colpiti da un attacco lunedì scorso
BRASILE
14 ore
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
ITALIA
16 ore
L'incidente nel 1987, il risarcimento ora (ma ormai è deceduto)
L'uomo è purtroppo morto nel frattempo, i soldi andranno quindi ai famigliari
GERMANIA
18 ore
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
ITALIA
19 ore
Terremoto in Calabria, evacuate le scuole
Il sisma ha avuto epicentro in mare, al largo di Vibo Valentia
ITALIA
08.11.2021 - 21:450

Traffico internazionale di sostanze dopanti: due arresti e 65 indagati

La maggior parte sono bodybuilder, ma anche un farmacista e i titolari di una tipografia.

I principali responsabili commerciavano anche falsi prodotto farmaceutici utilizzando brand inventati.

TREVISO - Ben 65 indagati (la maggior parte bodybuilder, ma anche i gestori di una tipografia dove venivano stampate false ricette mediche e il titolare di una farmacia) e due persone arrestate. È questo l'esito delle indagini scattate attorno a un traffico internazionale di sostanze dopanti.

Le due persone finite con le manette ai polsi sono gravemente indiziate, a vario titolo, dei reati d'illecita importazione e commercializzazione sul territorio italiano di medicinali vietati (anche a base di “nandrolone”, sostanza psicotropa), somministrazione e commercializzazione di medicinali guasti o imperfetti, in modo pericoloso per la salute pubblica, nonché assunzione di farmaci vietati, falsificazione di prescrizioni mediche ed esercizio abusivo della professione sanitaria. 

Prescrizioni mediche "bianche" - L'indagine, partita nel dicembre del 2019 dalla ricorrente spedizione di false prescrizioni mediche “bianche” non ripetibili presso numerose farmacie trevigiane, ha consentito di rilevare il commercio illecito d'ingenti quantitativi di medicinali con azione anabolizzante e stimolante, vietati dalla normativa antidoping, tipicamente utilizzati anche in ambito sportivo. L’attività, nel marzo 2020, ha permesso di sorprendere i due principali indagati mentre tentavano di spedire prescrizioni bianche false per l’acquisto di prodotti farmaceutici con principi attivi a base di ormone della crescita.

Merce sequestrata - Durante l’intervento sono stati rinvenuti e sequestrati farmaci dopanti per un valore di 55'000 euro (800 confezioni, 14'275 fiale sfuse, delle quali 103 di “nandrolone”) e ricette false; 42'150 euro in contanti, provento dell’illecita attività; numerosi flaconi in vetro vuoti o contenenti liquido non meglio identificato, altri recanti etichette di varie preparazioni verosimilmente farmacologiche; 5 plichi già pronti per la spedizione, contenenti prodotti steroidei e un listino prezzi con tutti i prodotti in vendita, appunti con i nomi e utenze telefoniche dei clienti, bonifici esteri.

Falsi prodotti e brand inventati - A seguito delle indagini i due arrestati si sono rivelati essere i gestori di un illecito commercio di prodotti farmaceutici ad azione dopante reperiti presso farmacie italiane, utilizzando false ricette mediche o tramite fornitori stranieri, pagati con money-transfer e versamenti su conti correnti esteri. I prodotti, una volta raccolti, venivano rivenduti a clienti, soprattutto a body-builders, su tutto il territorio italiano, con spedizioni postali riferite a mittenti e/o destinatari fuorvianti. Gli stessi indagati producevano e commerciavano anche falsi prodotti farmaceutici utilizzando brand “inventati” (“Medical Pharma”, “Dunning Labs”,…) con etichette stampate autonomamente.

Nel corso nelle attività investigative sono state indagate complessivamente 65 persone, tra le quali figurano i gestori di una tipografia dove venivano stampate false ricette mediche ed etichette adesive per il confezionamento di medicinali contraffatti, il titolare di una farmacia nonché 47 acquirenti, residenti in 34 diverse province (per lo più bodybuilders di età compresa tra i 20 e i 53 anni) e 12 cittadini stranieri.

Complessivamente sono stati sequestrati farmaci per un valore complessivo di 103'000 euro (1'428 confezioni e oltre 15'800 tra fiale, compresse, blister, di cui 130 boccette di “nandrolone”).

Indagini con l'Europol - L’operazione, grazie alla collaborazione dell'Europol, ha consentito di ricostruire alcune rotte internazionali di provenienza dei farmaci acquistati tramite chat e social networks, con l’individuazione di cittadini stranieri residenti all’estero (principalmente in Bulgaria, Grecia e Ucraina) tra destinatari di rimesse di denaro estere e mittenti di plichi contenenti i farmaci.

Gli esiti investigativi hanno documentato che i due arrestati, nel periodo tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 hanno effettuato trasferimenti di denaro all’estero per circa 38.000 euro ricevendo in cambio 31 spedizioni di medicinali, effettuando, a loro volta, 281 spedizioni verso 125 clienti su tutto il territorio italiano.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 07:29:55 | 91.208.130.87