Immobili
Veicoli
Depositphotos (foto d'archivio)
ETIOPIA
07.10.2021 - 07:350

«Ethiopian Airlines usata dal governo per trafficare armi»

Lo rivela un'inchiesta pubblicata dalla Cnn. La compagnia però respinge le accuse: «Normative rispettate rigorosamente»

ADDIS ABEBA - Il governo di Addis Abeba ha utilizzato la compagnia aerea di bandiera per trasportare armi da e verso la confinante Eritrea durante la guerra civile nella regione settentrionale etiope dei Tigré secondo quanto rivelato da un'inchiesta della Cnn smentita dalla stessa Ethiopian Airlines.

Tuttavia documenti di carico, resoconti di testimoni oculari e prove fotografiche raccolte dalla tv statunitense dimostrano che armi sono state trasportate tra l'aeroporto internazionale di Addis Abeba e gli aeroporti nelle città eritree di Asmara e Massaua a bordo di più aerei della Ethiopian Airlines nel novembre 2020, durante le primi settimane del conflitto nel Tigrè, sintetizza il sito della Cnn.

È la prima volta che questo traffico di armi tra gli ex nemici è stato documentato durante la guerra, viene aggiunto. Esperti hanno affermato che i voli costituirebbero una violazione del diritto internazionale dell'aviazione, che vieta il contrabbando di armi per uso militare su aerei civili.

Ethiopian Airlines è una potenza economica statale che genera miliardi di dollari l'anno trasportando passeggeri negli hub del continente africano e di tutto il mondo, ed è anche membro della Star Alliance, un gruppo di alcune delle principali compagnie aeree mondiali.

La compagnia aerea in precedenza aveva diffuso due smentite del traffico di armi. Rispondendo alla Cnn, Ethiopian Airlines ha affermato di «rispettare rigorosamente tutte le normative nazionali, regionali e internazionali relative all'aviazione» e che «per quanto a sua conoscenza e i suoi dati, non ha trasportato alcun armamento bellico in nessuna delle sue rotte da nessuno dei suoi aerei».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-21 07:31:09 | 91.208.130.89