Manaus in fiamme, chiude tutto per la rappresaglia dei narcos
keystone-sda.ch (Raphael Alves)
BRASILE
08.06.2021 - 08:110
Aggiornamento : 08:58

Manaus in fiamme, chiude tutto per la rappresaglia dei narcos

La città, messa in ginocchio per diversi giorni, dopo l'uccisione di un boss del narcotraffico

MANAUS - Niente mezzi pubblici e scuole chiuse lunedì a Manaus, durante un fine settimana di violenze, scattate in seguito all'uccisione da parte della polizia locale di un boss del narcotraffico locale, Erick "Dadinho" Costa.

Impetuosa la rappresaglia della gang che, a suon di spari e molotov, ha messo letteralmente a ferro e fuoco la città devastando stabili e incendiando vetture. Il governo locale è stato costretto a schierare la guardia nazionale.

Fermata anche la campagna vaccinale, proprio là dove è originata la contagiosa variante Gamma, e chiusi (in maniera spontanea) anche i negozi. Tutto è ritornato alla normalità solo a ridosso del calare del sole.

keystone-sda.ch (Raphael Alves)
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-22 10:48:10 | 91.208.130.89