El Salvador, le carceri shock: gangster nudi ed ammassati
keystone-sda.ch
+12
EL SALVADOR
28.04.2020 - 16:380
Aggiornamento : 18:56

El Salvador, le carceri shock: gangster nudi ed ammassati

Un'azione controversa (e alla faccia del Covid-19) per evitare una guerra sanguinosa ha suscitato molte polemica

SAN SALVADOR - Ha voluto rispondere alle gang criminali con il pugno di ferro il presidente di El Salvador Nayb Bukele, in risposta al boom di omicidi di questo fine settimana.

Le autorità hanno infatti raggruppato tutti i detenuti nelle carceri del paese e li hanno ammassati seminudi mentre perquisivano le loro celle. L'azione è poi stata ben pubblicizzata sui social network e sui media risultando ancora più forte, proprio in questi tempi di social distancing. Nel mare di corpi nudi tatuati si scorgono anche diverse mascherine.

Alla manifestazione di forza, non sono però mancate le critiche. Grande è infatti la preoccupazione di una possibile diffusione nelle carceri, anche se El Salvador è finora stato relativamente al riparo dalla pandemia con solo 323 contagi e 8 morti finora.

A mettere in crisi le autorità salvadoregne è stato un weekend di insolita violenza, anche per uno dei paesi più “omicidi”, al mondo. Fra sabato e domenica, infatti le vittime sono state 27.

Secondo la polizia i delitti sono perlopiù da imputare a due delle maggiori gang del paese – la Ms-13 e la Calle 18 – che avrebbero riacceso le ostilità. L'azione presidenziale vorrebbe quindi tentare di riprendere le redini della situazione, prima che la situazione degeneri.

keystone-sda.ch (El Salvador Presidency / HANDOUT)
Guarda tutte le 16 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 19:41:35 | 91.208.130.86