INDIA
19.11.2014 - 12:450
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Guru ricercato dalla polizia, scontri con i seguaci: sei morti

Migliaia di persone stanno fronteggiando gli agenti per impedire l'arresto del santone

NEW DELHI - Cinque donne e un bambino di pochi mesi sono morti durante violenti scontri tra la polizia e i seguaci di una setta religiosa nel nord dell'India. Lo riferisce l'agenzia Ians. Gli incidenti sono avvenuti nell'ashram di Baba Rampal, un guru indiano ricercato per omicidio, nello stato dell'Haryana, a circa 170 km da New Delhi. Da alcuni giorni, migliaia di seguaci si sono asserragliati nel complesso religioso per impedire alla polizia di arrestare il loro leader.

Stamane, quando gli agenti sono entrati nel centro, hanno scoperto i corpi di quattro donne e di un neonato di 18 mesi. Mentre un'altra donna, gravemente ferita, è morta all'ospedale. Il 'santone', che ha 63 anni e che era stato raggiunto da un ordine di cattura la scorsa settimana, non è stato ancora trovato. Le ricerche sono ancora in corso. Secondo quanto si è appreso circa 10 mila seguaci si erano asserragliati nell'area e, secondo la polizia, alcuni sarebbero stato usati come scudi umani. Nella battaglia di ieri sono state ferite circa 300 persone, tra cui un centinaio di poliziotti.

Ats Ans

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 11:11:44 | 91.208.130.85