Cerca e trova immobili

ARGENTINAScatta l'emergenza energetica

18.12.23 - 13:28
Il nuovo governo sostiene che il decreto è necessario per «la definizione di prezzi in condizione di libera concorrenza».
Imago
Fonte ATS ANS
Scatta l'emergenza energetica
Il nuovo governo sostiene che il decreto è necessario per «la definizione di prezzi in condizione di libera concorrenza».

BUENOS AIRES - Nel quadro del programma di forte aggiustamento dell'economia argentina portato avanti dal governo di Javier Milei è stata decretata oggi l'emergenza energetica, primo passo verso una liberalizzazione delle tariffe di luce e gas.

Nel decreto si fa riferimento alla necessità di «stabilire meccanismi per la definizione di prezzi in condizione di libera concorrenza» e per «mantenere il livello delle entrate delle compagnie che prestano i servizi di generazione e distribuzione di energia e gas».

Nella nuova normativa si ordina di fatto una revisione delle tariffe che dovrà essere portata a termine al più tardi entro il 31 dicembre del 2024. Nel frattempo, prosegue il decreto, «si potranno approvare adeguamenti transitori e aggiustamenti periodici delle tariffe».

Secondo quanto osserva il governo, l'attuale schema tariffario è «insufficiente a garantire gli investimenti necessari per garantire la prestazione continuata» dei servizi da parte degli operatori.

Nel quadro dell'emergenza verranno commissariati i principali enti regolatori dello Stato in materia di energia (Enre) e gas (Enargas).

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

s1 3 mesi fa su tio
le prime mosse del burattino
NOTIZIE PIÙ LETTE