Cerca e trova immobili

OLANDAGli uccelli migratori fermano le turbine eoliche

16.05.23 - 17:04
Si tratta di una prima mondiale: «Vogliamo ridurre il più possibile l'impatto dei parchi eolici sulla natura»
Imago
Fonte ATS ANS
Gli uccelli migratori fermano le turbine eoliche
Si tratta di una prima mondiale: «Vogliamo ridurre il più possibile l'impatto dei parchi eolici sulla natura»

BORSSELE - Le turbine eoliche dei parchi eolici offshore vicino a Borssele e Egmond aan Zee, in Olanda, sono state spente per quattro ore sabato scorso per consentire il passaggio degli uccelli migratori. Lo ha confermato il ministro dell'Energia Rob Jetten citato da DutchNews.

È la prima volta al mondo che delle turbine eoliche sono state fermate per consentire agli uccelli un passaggio sicuro, ha dichiarato Jetten.

Le turbine, a dire il vero, non vengono completamente fermate ma i loro giri vengono ridotti a un massimo di due al minuto. L'arresto di sabato scorso fa parte di una serie di prove che si svolgeranno questa primavera per valutare se le turbine possono essere fermate senza danni alla rete. Il sistema sarà applicato ufficialmente a partire dall'autunno.

«Vogliamo ridurre il più possibile l'impatto dei parchi eolici sulla natura e questa è una misura per farlo», ha sottolineato. «In primavera e in autunno milioni di uccelli si spostano di notte sul Mare del Nord», ha detto Tim van Oijen del gruppo di protezione degli uccelli Vogelbescherming Nederland.

«È fondamentale che lo sviluppo di parchi eolici nel Mare del Nord avvenga in modo responsabile: spegnere le turbine durante la migrazione aiuterà a raggiungere questo obiettivo».

COMMENTI
 

Peter Parker 9 mesi fa su tio
Non basta solo rallentarle….le pale devono essere completamente fermate! Dove sono quelli di extinction rebellion? Andatevi per favore ad incollarvi alle pale? Dai, vi porto la colla.

Cavaliere 9 mesi fa su tio
Eolico sicuramente è una di quelle cose che sarebbe assolutamente da vietare. È inutile tapezzare il problema con sistemi che generano altri problemi, per poi un giorno dover ancora risolvere questi ultimi. Non solo per la questione degli animali, ma anche solo pensando ai possibili danni che si creano all'ecosistema sottraendo energia al vento. Il vento serve per molte cose, come ad esempio l'asciugatura del terreno per generare nuvole, lo spostamento delle nuvole e dell'acqua, il rinfrescamento delle calure estive. Se il vento viene indebolito, potrebbe non essere più sufficiente per mantenere determinati climi in determinate zone.

Thinks 9 mesi fa su tio
Risposta a Cavaliere
Hihi... Cos'è il copia incolla della campagna contro le rinnovabili condotte dalle lobby del petrolio x continuare con la loro candida porcheria come negli ultimi 130 anni?? 😂😂🤣🤣

FritzPopCip 9 mesi fa su tio
Sempre più convinto che è meglio il nucleare.

Tirasass 9 mesi fa su tio
Risposta a FritzPopCip
Il problema scorie non è mai stato risolto. E resta un'incognita pesante per millenni. La geologia della terra non è mai assestata e nessuno può fare previsioni su millenni. Per me è troppo

Tirasass 9 mesi fa su tio
Risposta a FritzPopCip
Scusa. E poi il fattore umano, guerre in primis....
NOTIZIE PIÙ LETTE