Immobili
Veicoli

ITALIA / SVIZZERASvizzero rapinato a Napoli, ma l'orologio gli viene restituito: «È un falso»

20.07.22 - 23:49
Due elvetici si sono visti puntare una pistola alla tempia da un rapinatore domenica sera in un bar in pieno centro.
Screenshot video
Svizzero rapinato a Napoli, ma l'orologio gli viene restituito: «È un falso»
Due elvetici si sono visti puntare una pistola alla tempia da un rapinatore domenica sera in un bar in pieno centro.
Poco dopo però un ragazzo ha riconsegnato loro la refurtiva.

NAPOLI - Una pistola puntata alla tempia, nel pieno centro di Napoli. Due turisti svizzeri, domenica sera, erano seduti a un tavolino di un bar di piazza Trieste e Trento, quando sono stati vittime di una rapina: davanti a tutti, a volto scoperto.

A rendere singolare la vicenda, il fatto che poco dopo ai due, ancora scossi per l'accaduto, si sia avvicinato un ragazzo per restituire l'orologio. Era un falso di poco valore. L'intera scena è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza del locale, che ora sono all'esame degli investigatori.

Il rapinatore era appostato in una vettura parcheggiata nei pressi. L'uomo scende dall'auto, estrae la pistola, la punta alla testa del turista che si sfila l'orologio e glielo consegna. È quasi mezzanotte, ma i tavolini all'aperto del bar sono ancora pieni: l'azione è fulminea, tra camerieri e clienti, il malvivente si allontana verso un Suv di colore bianco, salta a bordo e si allontana.

Viene chiamata la polizia, ma poco dopo, in attesa delle forze dell'ordine, un ragazzo, sempre a volto scoperto, si avvicina tranquillamente ai tavolini, individua i due svizzeri e riconsegna l'orologio.

«La questione sicurezza deve essere affrontata da un lato con il presidio del territorio e con una migliore organizzazione delle forze dell'ordine ma anche con azioni sulla videosorveglianza che stiamo mettendo in campo e nei prossimi mesi avremo dei risultati concreti perché ci saranno investimenti sia sulla manutenzione che sull'installazione di nuove telecamere», rassicura il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi.

Ma intanto restano ben impressi quei frame che raccontano una realtà sempre più preoccupante. Non è la prima rapina nel pieno centro di Napoli, ma le modalità lasciano perplessi. L'uomo ha agito nella totale incredulità delle vittime al pari degli altri clienti del bar e del titolare stesso che ha chiamato subito la Polizia.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO