Immobili
Veicoli

REGNO UNITOIl parere di Sarah Gilbert sulla terza dose: «Non penso che ci sarà bisogno di fare il richiamo a tutti»

10.09.21 - 09:08
L'ideatrice del vaccino Oxford-AstraZeneca ritiene che la priorità è fornire dosi alle nazioni che faticano ad averle
KEYSTONE
Il parere di Sarah Gilbert sulla terza dose: «Non penso che ci sarà bisogno di fare il richiamo a tutti»
L'ideatrice del vaccino Oxford-AstraZeneca ritiene che la priorità è fornire dosi alle nazioni che faticano ad averle

LONDRA - La terza dose del vaccino anti-coronavirus? Non è necessaria per tutti. È l'opinione della professoressa Sarah Gilbert, colei che è alla base del vaccino Oxford-AstraZeneca.

La decisione sui vaccini da parte dei governi nazionali, quello del Regno Unito in primis, deve essere presa attentamente, secondo quanto dichiarato al Daily Telegraph. «Dovremmo guardare ai casi specifici; gli immunocompromessi e gli anziani riceveranno la terza dose. Ma non penso che ci sarà bisogno di fare il richiamo a tutti. L'immunità è duratura nella maggioranza delle persone».

Piuttosto, il Regno Unito dovrebbe aiutare maggiormente quelle nazioni del mondo che faticano a ottenere i vaccini. «Dobbiamo fare meglio a questo proposito. La prima dose è quella dall'impatto maggiore». Gilbert sostiene che «dobbiamo far giungere i vaccini in quei paesi in cui finora una parte ridotta della vaccinazione è stata immunizzata».

I consiglieri scientifici britannici dovrebbero fornire presto il proprio parere sulla terza dose per tutti, mentre hanno già comunicato che il richiamo sarà offerto a più di mezzo milione di persone con il sistema immunitario debole.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO