Immobili
Veicoli

DANIMARCADanimarca in controtendenza: ridotto l'uso del Pass Covid

01.09.21 - 20:02
Il certificato non sarà più necessario per bar, ristoranti e palestre
Reuters
DANIMARCA
01.09.21 - 20:02
Danimarca in controtendenza: ridotto l'uso del Pass Covid
Il certificato non sarà più necessario per bar, ristoranti e palestre
Si avvicina inoltre la revoca di tutte le restrizioni, prevista il 10 settembre

COPENAGHEN - La Danimarca, primo Paese a introdurre un pass Covid-19 sei mesi fa, ne ha abolito oggi l'obbligo nella maggior parte dei luoghi pubblici, pochi giorni prima della revoca, il 10 settembre, di tutte le restrizioni.

L'epidemia è considerata sotto controllo con il 71,8% della popolazione completamente vaccinata. Disponibile su un'app o in formato cartaceo, il pass è sempre stato considerato come requisito temporaneo e inizialmente doveva scadere il 1° ottobre.

Già da oggi, però, il pass non è più richiesto in caffè, bar, ristoranti, palestre. Sarà ancora necessario nei principali eventi pubblici al coperto e nei locali notturni.

Il Paese, che ha registrato 2'500 decessi per Covid, ha già abbandonato a metà agosto l'obbligo di mascherine nei trasporti pubblici. E il 1° agosto ha revocato l'obbligo del pass Covid nei musei e negli eventi al coperto con meno di 500 persone.

COMMENTI
 
vulpus 10 mesi fa su tio
Ma sicuramente anche da noi, quando raggiungeremo oltre il 70% dei vaccinati, leveranno queste misure cautelative di pass.Per ora ne siamo ben lontani, e i contagi aumentano tra i non vaccinati.
Don Quijote 10 mesi fa su tio
Tutto sommato è giusto che lo stato dica alle persone come vivere, marchiandole, controllandole, imponendo dove, come e quando andare in un determinato luogo ma dovrebbe esonerare quelli dotati di buon senso e con un QI umano!
Giuggiola83 10 mesi fa su tio
ho appena appreso un altra cosa..... se sei vaccinato ed hai contatti con un malato covid non devi fare più nè quarantena nè nulla.. ma che senso ha scusate? se i vaccinati hanno decorsi lievi, magari sono anche asintomatici, ma non vengono più testati e sono liberissimi non è peggio...? non si rischia di spargere di più ...? in Italia per esempio non è così...
Tato50 10 mesi fa su tio
Oddio, se proprio devi fare degli esempi non andare a Sud che cominciano ancora le zone"gialle" e hanno ancora le casse da morto con dentro i corpi in un magazzino refrigerato; quelli della zona di Bergamo portati via con i mezzi pesanti dell'Esercito. Non parliamo poi di qualche centinaio di morti tra il personale sanitario ;-((
Mattiatr 10 mesi fa su tio
Semplicemente di ha deviato la politica in ambito pandemico da una prevenzione del contagio a una promozione della vaccinazione. Gradualmente si concedono sempre più vantaggi alle persone vaccinate, in aperto contrasto sia pratico, che economico (sopra tutto a partire dal 1° ottobre) agli altri. Difatti per questo sono contrario alle politiche attuali, ritengo che si stia giocando troppo con la popolazione, sopra tutto in Ticino (realtà che conosco meglio). Il presidente della confederazione ha pienamente ragione dicendo che si sta aggredendo un po' troppo chi la pensa diversamente sul tema. Secondo il mio parere ciò è fomentato dai media. Basti pensare al distinzione PROVAX e NOVAX, non è che chi non è vaccinato in automatico è un negazionista, semplicemente sono / siamo persone con sensibilità diverse, magari con uno spirito critico maggiore o che semplicemente analizzando gli stessi dati siamo giunti a conclusioni diverse (come ritengo il mio caso). Guardando i vari episodi del quotidiano o del telegiornale è evidente che chi non si vuole vaccinare è paragonato all'ignorante del villaggio, sminuendo ogni personale ragionamento. Oppure si parla di convincere gli indecisi con una sensibilizzazione, bé da parte mia né slogan, né bus vaccinali sono informazioni utili.¶ Personalmente non sono molto soddisfatto del modo d'agire politico riguardo al tema, malgrado sono confortato dal fatto che in Svizzera abbia sempre analizzato bene la situazione prima di porre restrizioni. Diciamo che non mi piace la società a due velocità che si sta formando sulla base di una vaccinazione avvenuta o meno.
vulpus 10 mesi fa su tio
Ma ci arriveremo anche noi, sicuramente, quando avremo un tasso di vaccinati del 71%!
SteveC 10 mesi fa su tio
Fare e disfare… come al solito, se chi decide non ha idea di quello che sta facendo
Fkevin 10 mesi fa su tio
Ecco un paese intelligente che sa che il covidpass non serve. È solo un pretesto per litigare e per essere differenti ancora di più gli uni con gli altri. Poi chi ti dice che non circola il virus con il certificato covid? Ahahahha.... Vorrei vedere cmq l'inverno come andrà. Anzi terapia migliore? Meglio non saperlo e meglio non parlarne 😄😁☺️
Aargauer 10 mesi fa su tio
Ma se sei proprio sempre tu il primo ad aprire bocca…OMG, come sei logorroico
AleXfed 10 mesi fa su tio
Bisogna dire che sono riusciti a introdurre il greenpass e togliere presto il greenpass riuscendo a far essere questa misura provvisoria, proprio perché la popolazione si é vaccinata subito, senza troppe menate nella percentuale per cui era possibile toglierlo. Si é subito arrivati agli obbiettivi per rallentare o mettere in sicurezza la maggior parte è quindi tutte le misure vengono revocate. Ma nel resto dei paesi che tra litigare e perdere tempo, tutto si tramuta in quello che temono ad esempio i no vax, per assurdo che le misure si prolungano e che è tutta una scusa dei poteri forti e bla bla bla. Che poi é semplice, se gli altri fanno come in questo paese, se ne esce in breve tempo, altrimenti la cosa non finirà mai, nuove varianti circoleranno tra i non vaccinati, nel mentre si vaccinati scenderà la protezione, sarànno necessari atri richiami che tappano i nuovi buchi.. e siamo apposto.. una roba che poteva durare 2/3 anni andrà a finire che la tireremo dietro per un decennio..
Fkevin 10 mesi fa su tio
Geert Vanden Bossche. Leggi un suo studio. Non è che forse i vaccinati saranno il problema delle supervarianti? La vecchia immunità naturale che noi organismi viventi abbiamo che fine ha fatto? Vedremo in inverno, magari sbaglia lui o magari sbagliamo noi. Quello che so, che la maggior parte della popolazione ha gli anticorpi ed ha sconfitto il covid più di una volta. Quindi una nostra immunità ce l'abbiamo, magari anche 13 volte più alto rispetto a voi vaccinati (Michael Nussenzweig lo dice). La scienza ha tante lacune e cose belle. Ma qui secondo me c'è un esagerazione, regalare i vaccini covid (mentre gli altri li paghiamo), per avere una immunità di gregge? Io aspetto l'inverno 😄😄😄
emib53 10 mesi fa su tio
Immunità naturale? ma basta leggere le cronache dal passato (peste, colera, spagnola, ...), non è difficile capire che se oggi viviamo molto più a lungo e meglio è dovuto in buona parte ai progressi della medicina. Poi se uno crede agli sciamani, va bene lo stesso, anche io ci crederei se fossero in grado di dimostrarlo come si usa, cioè in doppio cieco.
Giuggiola83 10 mesi fa su tio
effettivamente non credo sia da paragonare alla peste o al colera..... la maggior parte delle persone ha sconfitto il covid in modo naturale. Io non sono né pro e né contro il vaccino... ognuno faccia ciò che meglio crede. Penso però che la questione vaccino si sta gestendo male... voglio dire, un vaccinato non è immune e pertanto credo che per alcuni eventi, se vogliamo essere pignoli, dovrebbero venir tamponati anche loro e non solo i non vaccinati. Anzi, magari sono proprio i vaccinati a farlo girare dal momento che non vengono più controllati e magari sono tutti infetti. Vanno in giro senza mascherina, ad ogni evento tutti ammucchiati.... boh, mio pensiero.
Fkevin 10 mesi fa su tio
Idem tu con le tue risposte 😄
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO