keystone-sda.ch / STF (Jim Mone)
STATI UNITI
26.06.2021 - 08:260

«Adeguata» o «non basta»? Le reazioni alla condanna di Chauvin

L'ex agente dovrà scontare 22 anni e mezzo in carcere per l'omicidio di George Floyd

I legali della famiglia Floyd: «Può essere una svolta. Ma non deve essere l'eccezione».

WASHINGTON D.C. / MINNEAPOLIS - «Non sono a conoscenza di tutte le circostanze che sono state considerate ma» la sentenza «sembra appropriata». Lo afferma il presidente Joe Biden commenta la condanna a 22 anni e mezzo di carcere per Derek Chauvin, l'ex agente che ha ucciso George Floyd.

Diversa la posizione del reverendo attivista per i diritti civili Al Sharpton: «La sentenza è lunga ma non è abbastanza, non è giustizia. Non siamo qui per celebrare», ha detto. D'accordo anche People For the American Way che parla di sentenza «deludente. Il reato, la crudeltà e l'abuso commesso da Derek Chauvin come agente avrebbero richiesto la massima pena richiesta».

La sentenza per Derek Chauvin «potrebbe essere un punto di svolta per l'America. Ma non deve essere un'eccezione deve essere la norma. Continuiamo a batterci per il massimo della pena» negli altri procedimenti legali contro l'ex agente, ha dal canto suo affermato Ben Crump, il legale della famiglia Floyd.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-16 20:35:29 | 91.208.130.87