Keystone
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AFGHANISTAN
5 ore
Afghanistan: l'Isis rivendica gli attentati a Jalalabad
Gli attacchi sono avvenuti negli ultimi due giorni, causando morti e feriti
ISRAELE
6 ore
L'effetto della terza dose in Israele
Ecco i risultati di uno studio che analizza i dati del ministero della salute
ISRAELE
7 ore
La zia di Eitan è in Israele: «Vogliamo riportarlo a casa al più presto»
La donna sarà anche un testimone chiave del procedimento aperto a Tel Aviv, in Italia incriminata una terza persona
AFGHANISTAN
8 ore
A Kabul i talebani hanno lasciato a casa le dipendenti statali
Con solo pochissime eccezioni, riceveranno però la paga: «Le loro posizioni ricoperte da uomini»
FOTO
SPAGNA
9 ore
Così nasce un nuovo vulcano
Scosse, fumo e lapilli per il più giovane vulcano di Spagna. Per ora evacuata solo la popolazione a mobilità ridotta
FOTO
FRANCIA
9 ore
Sulla fune, sopra la Senna fino alla Tour Eiffel
L'impresa spettacolare del funambolo Nathan Paulin per 600 metri in equilibrio a 70 metri dal suolo
FOTO
STATI UNITI
10 ore
In California gli incendi inarrestabili ora minacciano anche le sequoie
In fiamme da agosto, le foreste californiane non sono mai state così martoriate: «È una cosa che ti spezza il cuore»
FILIPPINE
11 ore
Manny Pacquiao si è candidato alla presidenza delle Filippine
Il famosissimo pugile, che è già senatore, correrà l'anno prossimo. Duterte, invece, punta alla vicepresidenza
GERMANIA
12 ore
Questa sera l'ultimo dibattito televisivo prima del voto
Che si terrà il prossimo fine settimana, chiuderà l'era Merkel e che la Cdu potrebbe anche perdere
REGNO UNITO
10.04.2021 - 13:120
Aggiornamento : 13:56

La commozione di Carlo: «Per mamma è stato una roccia»

L'eterno erede al trono ha sottolineato l'importanza che ha avuto il Principe Filippo per la Regina.

La sua schiettezza, ma anche il suo spirito libero, è stata un pilastro per la famiglia reale.

LONDRA - Un padre a volte difficile, diretto fino all'asprezza o alla battuta più spregiudicata, ma un pilastro sempre presente per la famiglia. E soprattutto l'unica, vera "roccia" della vita della regina Elisabetta.

Sono i riconoscimenti che i quattro figli del principe Filippo - intervistati uno dopo l'altro dalla Bbc - riservano non senza commozione al duca di Edimburgo, per 73 anni consorte idi Sua Maestà, morto ieri quasi centenario.

La prima testimonianza di fronte alla nazione è affidata alle parole dell'eterno erede al trono Carlo, ormai 72enne, l'unico ad aver visitato Filippo durante l'ultimo ricovero in ospedale. Un atto interpretato da più parti come segno anche visibile del superamento delle presunte incomprensioni passate e delle certissime differenze di sensibilità tra padre e primogenito. Del duca di Edimburgo, Carlo esalta ora «l'incredibile energia profusa per sostenere la mamma, e così tanto a lungo».

Ma anche il suo spirito libero, il probabile desiderio di essere «ricordato come un individuo per suo conto». Un individuo dalla «schiettezza» memorabile, nota, rievocando come Filippo «non potesse soffrire» le persone inclini a «scegliere con cura le parole»; e attribuendo questa sua nota caratteriale all'eredità della di lui madre, l'anticonformista principessa greca Alice di Battenberg, sepolta ora in un cimitero ortodosso di Gerusalemme e riconosciuta in Israele come Giusta fra le Nazioni per aver dato rifugio a diversi ebrei durante l'occupazione nazista di Atene.

Il ricordo di Filippo come «roccia nella vita della Regina» e della nazione è evidenziato pure dal quartogenito Edoardo, attento a rimarcare la cura del padre a porsi come consigliere e all'occorrenza «guida» della moglie, ma sempre evitando di «far mai ombra» al suo ruolo di regina con «incredibile tatto e diplomazia».

Mentre la secondogenita Anna, forse la figlia più simile al padre, ne richiama il sacrificio della rinuncia alla carriera nella Marina dopo la guerra. E Andrea, terzo nato della coppia reale, torna sul suo senso del dovere: di fronte alla consorte, alla monarchia, alle forze armate, ma anche e in primo luogo «alla famiglia».

Onori da tutto il regno - Decine di salve di cannone sono risuonate oggi in tutte e quattro le nazioni del Regno Unito (Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda del Nord) e nei territori d'oltremare, a mezzogiorno ora locale, per l'estremo saluto al principe consorte Filippo, scomparso ieri a 99 anni.

Un omaggio promosso dal ministero della Difesa britannico in ricordo dei ruoli ricoperti dal duca di Edimburgo nelle forze armate di Sua Maestà, del suo passato in divisa nella Royal Navy, dei trascorsi da veterano combattente nella Seconda Guerra Mondiale.

I colpi sono stati sparati - senza pubblico per le restrizioni dell'emergenza Covid, ma in diretta tv - dal castello di Cardiff, da quello di Edimburgo, da quello di Hillsborough a Belfast, dalla Rocca di Gibilterra, dalla Torre di Londra e dalla caserma londinese di Woolwich Barracks, nonché dalle basi navali di Devonport e di Portsmouth e da varie navi da guerra come la Diamond o la Montrose.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 02:22:44 | 91.208.130.85