keystone-sda.ch / STF (Christophe Ena)
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
AUSTRIA/GERMANIA
6 min
Arrivano in crociera... positivi al Covid
Il viaggio della nave è stato fermato: dei 178 passeggeri sulla crociera 80 sono risultati positivi al tampone
REGNO UNITO
2 ore
Emiliano Sala: l'organizzatore del volo fatale è stato giudicato colpevole
Il 12 novembre David Henderson conoscerà l'ammontare della pena per l'incidente del gennaio 2019
CINA
2 ore
Dal nuoto al curling: come Pechino passa dalle Olimpiadi estive a quelle invernali
È la prima volta che la stessa città ospita le due versioni dei giochi. E le sfide non mancano.
FOTO
Regno Unito
3 ore
35 anni per il satanista che aveva ucciso due donne per vincere alla lotteria
La giudice Whipple: «Lo ha fatto per uccidere, per i soldi e per una ricerca sbagliata del potere»
ITALIA
5 ore
Un taxi volante per sorvolare il traffico: «In centro a Roma in 15 minuti»
Gli aeroporti di Roma e l'azienda tedesca Volocity intendono rendere il mezzo operativo per il 2024
Francia
5 ore
I francesi sequestrano una barca ai pescatori inglesi
Stretta sui porti: si annunciano controlli doganali più severi e divieto di sbarco del pescato
ITALIA
5 ore
Ucciso chef, partecipò a "4 ristoranti"
Il 52enne è stato colpito con un'arma da taglio, forse un'accetta
RUSSIA
7 ore
Nuovo picco di contagi e morti
Il bilancio complessivo delle vittime dall'inizio della pandemia arriva a 235'057
STATI UNITI
7 ore
"Rust", accuse penali non sono escluse
L'assistente alla regia, che ha gridato "cold gun", ha ammesso di non aver controllato tutti i colpi nella pistola
UNIONE EUROPA
22.03.2021 - 15:210
Aggiornamento : 15:38

La fiducia in AstraZeneca "pugnalata" dallo stop forzato

In Germania, Francia, Italia e Spagna cresce la percentuale di persone che non ritiene sicuro il vaccino anglo-svedese

Il sondaggio è stato realizzato da YouGov, che ha interpellato 8'000 persone, in sette paesi, dal 12 al 18 marzo.

BERLINO - Lo stop forzato di 72 ore alle somministrazioni del vaccino di AstraZeneca della scorsa settimana in mezza Europa ha avuto, come temevano le autorità sanitarie nazionali e sopranazionali, un impatto sulla fiducia nei confronti del preparato.

In alcuni dei principali paesi dell'Unione - Italia, Spagna, Francia e Germania - si è registrato un crollo piuttosto marcato, come rivela un sondaggio condotto dal 12 al 18 marzo dalla piattaforma YouGov. E questo nonostante le rassicurazioni da parte dell'Ema, che a più riprese aveva confermato la sicurezza del vaccino.

Una "pugnalata" a chi era già "ferito"
Il lungo iter di omologazione, i ritardi nelle forniture e le discussioni sorte attorno all'efficacia di AstraZeneca su alcune fasce d'età, avevano già minato in partenza la fiducia "europea" verso il vaccino anglo-svedese, che nell'immaginario si era quasi ritagliato la figura di riserva alle spalle di Pfizer e Moderna. E dopo gli eventi della settimana scorsa, la situazione ha registrato un peggioramento.

Lo stop "politico" imposto al vaccino ha invertito la tendenza in Germania, dove ora la maggioranza (55%) lo ritiene non sicuro. Prima della scorsa settimana, la percentuale era al 40%, contro un 43% di persone che lo ritenevano invece un prodotto affidabile (ora scese al 32%). In Francia invece, dove AstraZeneca già non godeva della fiducia comunitaria, gli scettici sono balzati dal 43% al 61%. E solo poco più di un quinto delle persone (23%) si è detto convinto della sicurezza del preparato.

Anche in Italia e in Spagna la fiducia maggioritaria riposta in AstraZeneca - che si attestava, rispettivamente, al 54% e al 59% - è calata. E in entrambi i casi, sono ora di più le persone che lo ritengono non sicuro (43% e 52%) rispetto a quelle che ripongono ancora fiducia totale nel vaccino anglo-svedese (36% e 38%).

I dubbi si fermano sulla Manica
Nel Regno Unito invece, gli echi dei dubbi sul possibile legame tra i rarissimi casi di trombosi e la somministrazione del vaccino non sembrano avere avuto, per il momento, particolari effetti. Le preoccupazioni nell'esecutivo guidato da Boris Johnson erano concrete, come dimostrato anche dall'appello del Segretario di Stato per la salute e gli affari sociali del Regno Unito, Matt Hancock, che nel pieno del congelamento di AstraZeneca aveva rassicurato i cittadini britannici.

Oltre la Manica, il vaccino sviluppato dall'Università di Oxford è considerato del tutto sicuro dal 77% della popolazione. Praticamente come quello di Pfizer (79%), mentre un calo della fiducia in terra britannica sembra averlo accusato Moderna.

Il sondaggio è stato realizzato da YouGov, su un campione di 8'000 persone in sette paesi, dal 12 al 18 marzo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ciapp 7 mesi fa su tio
che circo buffoni
Tio1949 7 mesi fa su tio
Siamo passati da "Ne usciremo solo con il vaccino" a "abbiamo una cura contro gli effetti collaterali del vaccino".
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-28 17:50:51 | 91.208.130.86