Moderna richiede l'autorizzazione d'emergenza in Europa e negli USA
Keystone
STATI UNITI / EUROPA
30.11.2020 - 13:360

Moderna richiede l'autorizzazione d'emergenza in Europa e negli USA

«Potremmo cambiare il corso della pandemia» ha affermato il CEO di Moderna, Stéphane Bancel

L'efficacia media aggiornata è invece del 94,1%, ha indicato la società in un comunicato

CAMBRIDGE, MA - La società statunitense Moderna ha annunciato che presenterà oggi la domanda per l'approvazione d'emergenza del suo vaccino contro il Covid-19 negli Stati Uniti e in Europa, dopo che i risultati aggiornati hanno confermato un'efficacia stimata al 94,1%.

Due settimane dopo aver annunciato un'efficacia del 94,5% sulla base dei risultati preliminari, Moderna ha riferito che dei 196 partecipanti che sono stati infettati di Covid-19, 185 erano nel gruppo placebo e 11 nel gruppo vaccinato, per un'efficacia finale del 94,1%.

Inoltre, in quanto nessuna forma grave della malattia è apparsa nel gruppo dei partecipanti vaccinati, l'efficacia del vaccino contro un decorso grave di Covid-19 è stata del 100%.

L'analisi di Fase 3 di mRNA-1273, lo ricordiamo, ha coinvolto 30'000 partecipanti. Per ciò che concerne la tolleranza, il vaccino mRNA-1273 continua ad essere ben tollerato; finora non sono stati identificati gravi problemi di sicurezza.

Moderna prevede quindi oggi di richiedere l'autorizzazione presso la FDA statunitense e presso l'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) e di procedere con le revisioni di regolamentazione internazionale. Le agenzie esamineranno poi i dati di prova per il vaccino mRNA-1237 e decideranno se è abbastanza sicuro ed efficace per poter ottenere l'autorizzazione all'uso d'emergenza e diffuso. 

L'efficacia, spiega infine Moderna in un comunicato, è stata coerente in diverse categorie di età, etnia o sesso (i 196 casi positivi includevano 33 adulti anziani (oltre i 65 anni) e 42 partecipanti provenienti da varie comunità).

«Quest'analisi conferma la capacità del nostro vaccino di prevenire il Covid-19 con un'efficacia del 94,1% e, cosa più importante, la capacità di prevenirlo nelle sue forme gravi», ha spiegato Stéphane Bancel, CEO di Moderna. «Crediamo che il nostro vaccino fornirà un nuovo e potente strumento che potrebbe cambiare il corso di questa pandemia e aiutare a prevenire contagi, sviluppi gravi, ospedalizzazioni e decessi».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Didimon 7 mesi fa su tio
Effetti collaterali a lungo termine? Fatelo voi il cacino covid.. Io muoio preferisco.. Aiutiamo il mondo.. Meno siamo meglio sta. Siamo al punto di non ritorno... 1 mia basta alla terra per distruggersi
seo56 7 mesi fa su tio
No grazie!!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-25 02:44:22 | 91.208.130.87