Keystone - foto d'archivio
ITALIA
06.08.2020 - 08:380

Il ghiacciaio si scioglie, evacuata parte della Val Ferret

Il provvedimento deciso dal sindaco di Courmayeur coinvolge una trentina di abitazioni

COURMAYEUR - A causa di una nuova allerta scattata per il pericolo di crolli dal ghiacciaio di Planpincieux, sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco, il sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi, ha disposto l'evacuazione di una trentina di abitazioni che si trovano nella parte bassa della Val Ferret oltre al divieto di transito lungo la strada comunale della vallata.

L'ordinanza è arrivata al termine di una riunione con i tecnici regionali, che hanno fornito il quadro della situazione alla luce del rialzo termico atteso.

Nelle abitazioni da evacuare entro le 11.00 del 6 agosto «ci sono una ventina di residenti» e un «numero più alto di turisti, che sarà accertato solo con il censimento previsto domani mattina da parte delle forze dell'ordine e della protezione civile», spiega all'agenzia di stampa italiana Ansa il sindaco Miserocchi.

Gli sfollati avranno una "zona di accoglimento" nel palaghiaccio di Courmayeur, con la collaborazione della Croce rossa. «Per i residenti valuteremo le soluzioni da trovare» mentre «i turisti dovranno trovare altre soluzioni», anticipa il primo cittadino.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-12 22:56:09 | 91.208.130.85