Keystone
Poliziotti francesi durante un'azione anti terrorismo (foto d'archivio)
FRANCIA
23.06.2020 - 07:400
Aggiornamento : 08:59

Terroristi sotto sorveglianza anche dopo aver scontato la pena

I sostenitori: «Sono ancora molto pericolosi». Norma passata solo dopo un acceso dibattito.

PARIGI - Nella notte il Parlamento francese ha approvato un controverso disegno di legge che prevede «misure di sicurezza» per i condannati per terrorismo che abbiano finito di scontare la pena.

Secondo le nuove norme, l'autorità giudiziaria può imporre loro per cinque o dieci anni l'obbligo di rispondere alle convocazioni del giudice istruttore, di stabilire la propria residenza in un luogo specifico, il divieto di entrare in contatto e di recarsi in determinati luoghi, e l'uso del braccialetto elettronico.

Dopo un acceso dibattito, i deputati di En marche, repubblicani e Unione dei democratici hanno approvato l'intero disegno di legge motivando la loro decisione con la «sicurezza dei francesi».

Circa 150 detenuti condannati per terrorismo finiranno di espiare la pena nei prossimi tre anni, e alcuni di loro - ha detto il presidente della Commissione giustizia Yael Braun-Pivet, di En Marche, «sono ancora molto pericolosi», ha spiegato Yaël Braun-Pivet, LREM presidente della Commissione legale.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 11:34:31 | 91.208.130.86