Immobili
Veicoli

FILIPPINEPolizia filippina nella polemica: gli agenti si assembrano a un party

13.05.20 - 19:01
Gli agenti hanno violato le stesse regole che dovrebbero far rispettare ai cittadini
Keystone
Polizia filippina nella polemica: gli agenti si assembrano a un party
Gli agenti hanno violato le stesse regole che dovrebbero far rispettare ai cittadini
I poliziotti hanno celebrato il compleanno del generale a capo della polizia di Manila

MANILA - Nelle ultime settimane anche le Filippine combattono duramente contro la pandemia di coronavirus, e il Governo ha così stabilito diverse misure che i cittadini devono rispettare.

La polizia e i militari del Paese sono incaricati di controllare che la gente segua le istruzioni governative sul Covid, e così, tra blocchi stradali, agenti nelle strade, e anche qualche episodio di violenza, le forze armate filippine stanno facendo del loro meglio per la riuscita del cosiddetto "lockdown", mirato a ridurre la diffusione del virus.

Però, mentre i cittadini stanno a casa, c'è chi se la spassa: come riferito dal portale Rappler, l'8 maggio decine di poliziotti hanno festeggiato il 55° compleanno del generale Debold Sinas, a capo della polizia di Manila, organizzando una festa a sorpresa e persino postando su Facebook le foto dell'evento: prove inconfutabili che le direttive sulla distanza sociale non sono state rispettate.

Le foto incriminate sono state rimosse subito dopo, ma non prima che i filippini le abbiano viste, salvate e ricondivise. L'evento ha scatenato l'ira tra i cittadini del Paese, e le foto sono diventate rapidamente virali.

Nonostante le proteste a gran voce dei filippini, il Generale Archie Gamboa, della Polizia nazionale filippina (PNP), ha difeso ieri i suoi uomini sostenendo che non c'è stata nessuna festa, solo un piccolo raduno con una leggera colazione. 

Infine, in seguito all'espansione dello scandalo, la PNP ha invertito la rotta, dichiarando oggi in giornata che Gamboa ha dato ordine al Servizio Affari Interni di indagare sulla festa di compleanno.

Anche lo stesso Sinas si è scusato pubblicamente, dicendo di essersi fatto coinvolgere dall'improvvisa festa, e che non avrebbe voluto provocare ansia e tensione tra i cittadini.

Nelle Filippine, lo ricordiamo, i dati ufficiali della John Hopkins University confermano che ci sono stati oltre 11'000 contagi, e circa 750 decessi.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO