Cerca e trova immobili

FFDULIl programma di giovedì 26 ottobre

26.10.23 - 08:00
Dalle proiezioni per le scuole a "Sconosciuti puri" e all'incontro con Cristina Cattaneo
FFDUL
"Sconosciuti puri".
"Sconosciuti puri".
Il programma di giovedì 26 ottobre
Dalle proiezioni per le scuole a "Sconosciuti puri" e all'incontro con Cristina Cattaneo

LUGANO - Tutte le proiezioni della giornata del Film Festival Diritti Umani Lugano (FFDUL) si svolgono presso il Cinema Corso.

La vicenda di un insegnante esiliato in un piccolo villaggio, lungo il confine iraniano con l’Afghanistan, apre la giornata di giovedì alle 9.30, con la proiezione per le scuole di "Endless Borders" di Abbas Amini. Segue l’approfondimento Tra identità etnica e patriarcato. Migrazioni forzate e relazioni di genere con Abbas Amini, regista e Jamileh Amini, presidente dell'Associazione comunità afghana in Ticino. Modera Roberto Antonini, giornalista, membro della Commissione Forum del Festival.

Sempre per le scuole, alle ore 13.30, è prevista la replica di "Another Body" di Sophie Compton e Reuben Hamlyn, seguita dall’approfondimento Furto di identità e valenza delle immagini con Serena Cangiano, docente e ricercatrice SUPSI e Ilario Lodi, direttore Pro Juventute Svizzera Italiana. Modera Mauro Rossi, caporedattore redazione Cultura e Società del Corriere del Ticino.

"Or de vie - A Golden File" di Boubacar Sangaré, alle ore 17.30, è ambientato nelle miniere d’oro di Bantara in Burkina Faso, dove lavora il sedicenne Rasmané, in cerca della propria emancipazione. In collaborazione con Helvetas e con COOPI Suisse. Segue l’incontro In cerca d’oro e di speranza. Tra lavoro minorile e ricerca di un futuro migliore con Jörg Frieden, membro del Comitato centrale di Helvetas Svizzera e Maria Sassi, vicepresidente del CICOPS e presidente COOPI Suisse. Modera Peter Schiesser, giornalista e membro del consiglio della Fondazione Diritti Umani.

Le proiezioni della giornata terminano alle ore 20.30 con il lavoro di Valentina Cicogna e Mattia Colombo, "Sconosciuti puri", che conduce lo spettatore in una sala autoptica, dove una dottoressa è l’unica persona a occuparsi dei corpi privi di identità di persone vissute ai margini. In collaborazione con Amnesty International. Segue l’approfondimento Corpi senza nome: restituire i diritti a chi non ne ha avuti con Valentina Cicogna e Mattia Colombo e Cristina Cattaneo, protagonista del film.

Oltre Festival

Il Caffè dei Diritti: dalle 15.30 alle 19.00, il Mamitas Caffè & Bar diventa un luogo di dialogo grazie a ospiti e staff del FFDUL. Contemporaneamente, dalle 17, RadioGwen, media partner di Oltre Festival, sarà in diretta.

Prevendita dei vari film disponibile su Biglietteria.ch, così come gli abbonamenti del FFDUL.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE