Lea Ferrari
CANTONE
03.06.2020 - 08:000

Accompagnamento alla gravidanza: «Serve una figura di sostegno»

Il Partito Comunista ha presentato una mozione che chiede di introdurre la figura della doula all'interno dell'EOC

BELLINZONA - Se non ci si può prendere cura dei figli senza preoccupazioni lavorative, allora nessuno più ne metterà al mondo. Per questo motivo la chiusura di reparti di ostetricia negli ospedali ticinesi è da evitare, sostiene il Partito Comunista. La dimensione della genitorialità è ritenuta importante dalle comuniste e dai comunisti, che in tal senso agiscono anche sul piano parlamentare. 

Dopo avere sostenuto a più riprese nelle votazioni parlamentari la parità salariale, il congedo parentale e prossimamente anche la protezione dalla disdetta al termine del congedo maternità, è stata recentemente depositata una mozione volta a dare un concreto sostegno all’interno dell’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC) alle donne che lo richiedono, per superare un momento difficile grazie all’accompagnamento alla gravidanza di una figura apposita come la doula. 

Attorno al tema la deputata del Partito Comunista Lea Ferrari ha pure sottoscritto un'altra mozione, promossa dalla granconsigliera socialista Gina La Mantia, dal titolo “rinforzare il ruolo della levatrice per rinforzare la salute di tutti”, professione che ha continuato ad operare nonostante gli importanti ostacoli durante tutto il periodo della crisi da COVID-19. 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 16:20:56 | 91.208.130.89