CANTONEEsami di maturità, scatta l'interpellanza

06.05.20 - 12:40
L'UDC chiede lumi al Governo circa le modalità d'esame e alcune presunte disparità di trattamento
tipress
Esami di maturità, scatta l'interpellanza
L'UDC chiede lumi al Governo circa le modalità d'esame e alcune presunte disparità di trattamento

BELLINZONA - Sul rientro scolastico, arriva una nuova interpellanza. Questa volta, i quesiti rivolti al Governo arrivano dal Gruppo UDC, che chiede lumi circa le modalità d'esame e alcune presunte disparità di trattamento (tra i frequentati di scuole superiori cantonali e quelli di licei privati).

Qui di seguito le domande:

    • Si chiede quale sia la decisione formale del Consiglio di Stato in relazione allo svolgimento degli esami scritti di maturità.
    • Se il CdS non ritiene che almeno gli esami scritti debbano essere organizzati e regolarmente svolti per le classi terminali delle scuole superiori cantonali.
    • Se il CdS non trova riduttivo per gli allievi, insegnanti e per i genitori consegnare un titolo di maturità cantonale privo degli esami finali; e se per onore delle Istituzioni e motivazione del mondo scolastico non sarebbe meglio e dovuto prevedere una forma alternativa al nulla.
    • Se il CdS non ritiene una crassa disparità di trattamento esentare gli allievi delle scuole superiori cantonali da qualsiasi prova di esame, mentre gli allievi dei licei privati per ottenere la maturità federale devono svolgerli tutti.
NOTIZIE PIÙ LETTE