tipress
LUGANO
02.02.2021 - 11:020
Aggiornamento : 13:21

Lugano "pecora nera" degli affitti

Aumentano i costi delle locazioni in tutta la Svizzera. Tranne che in Ticino. I dati di Homegate.ch

LUGANO - Gennaio conferma la tendenza rilevata nel 2020 in materia di affitti: aumentano in Svizzera, ma non in Ticino - perlomeno su base annua - e soprattutto scendono decisamente a Lugano: è quanto emerge dai dati relativi al primo mese del 2021 pubblicati oggi da Homegate.ch.

A livello nazionale le pigioni degli appartamenti nuovi o nuovamente affittati - si parla solo di quelli - sono salite dello 0,17% rispetto a dicembre e dello 0,87% in confronto allo stesso mese del 2020, ha indicato oggi il portale di annunci immobiliari. Il relativo indice calcolato da Homegate.ch in collaborazione con la Banca cantonale di Zurigo (ZKB) si è attestato a 115,4 punti.

Il Ticino presenta invece una tendenza diversa: rispetto a dicembre vi è un lieve aumento dello 0,10%, mentre su base annua si assiste a una flessione dell'1,24% (indice a 103,3 punti). La città più importante (e unica considerata) del cantone, Lugano, mostra un sensibile arretramento sia mensile che annuo, rispettivamente dello 0,66% e del 3,54% (indice a 89,8 punti). I Grigioni presentano invece un cammino opposto a quello della regina del Ceresio: +0,57% e +2,44%; Coira non è considerata a sé stante.

Negli ultimi cinque anni la curva dell'evoluzione degli affitti calcolati da Homegate.ch appare sostanzialmente stabile a livello nazionale, mentre scende in Ticino. Si tratta di una nuova fase considerando che nei sei anni precedenti i dati a sud delle Alpi, pur mostrando sbalzi, seguivano lo stesso trend di fondo di quelli svizzeri. Le informazioni su Lugano sono disponibili solo da fine 2015 e illustrano pure una tendenza pluriennale verso il basso. I Grigioni per contro - con dati pure disponibili solo dal 2015 - evidenziano una crescita moderata.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro 2 mesi fa su tio
La bolla immobiliare dovrebbe già tessere scoppiata da almeno 2 anni ed invece .... andate a vedere ad esempio le decine di palazzi quasi a termine a Locarno. Centinaia di appartamento per chi ? C’è qualcosa che non quadra ma pare che nessuno se ne sia accorto. Ma poi da dove vengono questi soldoni ? Si doveva andare lentamente per dare il lavoro a tutti nel tempo ed invece si è voluto correte (avidità) e ora ...... fra poco la logica economica dice che saremo di fronte ad un ondata di fallimenti. Se questo non accadrà allora chi ha investito in queste decine/ centinaia di palazzi dovrà dimostrare come farà a pagare i debiti (ammortamenti et cetera). Siamo di fronte forse al super lavaggio di denaro ? Credo proprio di sì. Alla faccia della lotta al riciclaggio.
F/A-19 2 mesi fa su tio
@Ro Hai centrato il discorso, una volta i soldi di provenienza illecita venivano lavati nelle nostre banche, ora invece succede nel mattone, basta vedere le nuove società immobiliari nate dal nulla ed attualmente superattive, guardiamoci intorno e apriamo gli occhi, chi sono i super promotori che investono in grosse operazioni? Se non prendono i soldi sugli alberi la certezza è che operano con capitali strani, inflazionando tutto il mercato immobiliare. Poi c’è anche il discorso delle nostre case pensioni ecc....., provocano quasi gli stessi danni dei primi investendo le eccedenze che neanche dovrebbero avere, ed al cittadino alzano i premi in modo illegale.
Tato50 2 mesi fa su tio
@Ro Non vedo motivo diverso da quello che hai scritto sul finale. Perché investire nel mattone quando ci sono appartamenti sfitti a migliaia se altri investimenti potrebbero rendere di più ?
Tato50 2 mesi fa su tio
Adesso ne stanno inventando un'altra. L'obbligo del proprietario di mostrare a un subentrante quanto ammontava l'affitto del precedente inquilino. Se uno ha in scadenza l'ipoteca e ci dovesse essere un aumento improvviso dei tassi ipotecari, meglio bruciare il palazzo. Essere proprietari son solo rogne e non solo per casi con diversi appartamenti ;-(
F/A-19 2 mesi fa su tio
E cosa si pretende dopo tutto questo sfitto? Eppure si continua a costruire, basta vedere cosa ha messo in campo la città di lugano con lo stadio ed i due grattacieli, neanche fossimo a New York. Altri promotori non scherzano, propongono quartieri da due/trecento appartamenti la volta anche se il numero di abitanti è in caduta libera, il COVID se ne è portati via circa 1000, e lo sfittì dilaga. Probabilmente pensano di affittare o vendere i lussuosi appartamenti a ditemi voi chi, staremo a vedere tutto questo stravolgimento cosa comporterà, sicuramente ad un mucchio di guai.
Alessio 2 mesi fa su tio
Povero Canton Ticino
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-19 14:43:31 | 91.208.130.85