Rescue Media
CANOBBIO
09.10.2020 - 08:270
Aggiornamento : 11:42

«Per lui quel tetto era un rifugio»

La testimonianza della ragazza che si trovava col ventenne morto cadendo da un capannone industriale

CANOBBIO - Si trovava sul tetto di un capannone industriale, che ha però ceduto facendolo cadere per una decina di metri. Un ventenne della regione ha così perso la vita nella serata di mercoledì 7 ottobre a Canobbio.

Ma per quale motivo il giovane era salito su quel tetto? A fare chiarezza è Nicole, un'amica che quella sera si trovava assieme al ventenne: per lui quel tetto era un rifugio, e mercoledì ci erano andati insieme per chiarire i loro sentimenti reciproci, come racconta a laRegione. «Stavamo iniziando a conoscerci meglio, avevamo molte cose in comune».

È successo tutto in un attimo. Si tenevano per mano. Poi si sono lasciati e lei lo ha sentito cadere di sotto. Alla giovane - che ha poi immediatamente allertato i soccorsi - è stato fornita l'assistenza del Care Team.

Il quotidiano bellinzonese ha raccolto anche la testimonianza del docente di classe del giovane ventenne, che parla di un ragazzo riflessivo e molto educato: «Vent'anni non è l'età giusta per andarsene. Poi così, per un incidente, è brutto, lascia davvero l'amaro in bocca» ha detto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-29 04:54:15 | 91.208.130.86