Deposit
MENDRISIO
30.03.2020 - 14:340

Quattro mesi di carcere per ripetuti furti

Processo a porte chiuse e condanna per un uomo autore di numerosi furti nel mese di novembre

Nei confronti dell'imputato è stata decretata anche l'espulsione dalla Svizzera per cinque anni

MENDRISIO - La Giustizia rallenta, ma non si ferma. La conferma arriva dal processo che, a causa della pandemia, è stato celebrato oggi a porte chiuse davanti alle Assise Correzionali di Mendrisio. Alla sbarra un uomo accusato di furto ripetuto, violazione di domicilio e infrazione alla Legge federale sulle armi e munizioni. I fatti, riassunti nell'atto d'accusa promosso dalla procuratrice pubblica Marisa Alfier, sono avvenuti durante lo scorso mese di novembre a Lugano, Mendrisio, Chiasso e Lucerna.

Al termine del dibattimento l'imputato, difeso dall'avvocato Roberto Rulli, è stato condannato dal giudice Amos Pagnamenta alla pena detentiva di 4 mesi. Nei suoi confronti è stata altresì decretata l'espulsione dal territorio svizzero per un periodo di cinque anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-20 13:58:43 | 91.208.130.86