archivio
CANTONE / CONFINE
12.02.2020 - 13:120
Aggiornamento : 21:14

Un paese piange Giuliano: «Eri un guerriero, vola tra gli angeli»

In lutto una comunità intera. Il toccante messaggio della moglie su Facebook: «l’operaio che purtroppo non ce l’ha fatta è il mio adorato marito»

VARESE - Era conosciuto da tutti come "Vincenzo", anche se il suo nome era Giuliano. È questa l'identità del 44enne, morto ieri dopo un infortunio sul lavoro a Monteggio.

Abitante di Gemonio, piccolo paesino della provincia di Varese, l'uomo lascia la moglie e due figli, una bambina ed un bimbo di pochi anni.

L'incidente, ricordiamo, si è verificato martedì all'interno di un'azienda specializzata nella produzione di trasformatori e reattori. Il 45enne stava usando una macchina che piega il ferro, quando un pezzo della sbarra che stava modellando è saltato dall'apparecchiatura colpendolo al petto.

Inutile il trasporto d'urgenza in ospedale, con l'elicottero della Rega, e l'intervento chirurgico tentato in extremis. L'operaio è morto a causa delle ferite riportate.

La comunità di Gemonio - riportano oggi i media locali - è sconvolta per l'accaduto. La moglie Francesca, questa mattina, sul suo profilo Facebook ha lasciato un messaggio doloroso e toccante: «Cari amici con la morte nel cuore vi annuncio che l’operaio che purtroppo non ce l’ha fatta è il mio adorato marito Giuliano. Tutta la famiglia piange la sua scomparsa prematura, con il sostegno degli amici tutti. Vola tra gli angeli amore mio ti amerò per sempre».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-19 20:22:20 | 91.208.130.85